in

Sei mesi per radioterapia a Nuoro, ‘andate fuori Sardegna’

Dopo avere raccolto per settimane la
disperazione dei pazienti e delle loro famiglie per il
dilazionarsi delle cure radioterapiche all’ospedale San
Francesco di Nuoro, due assistenti sociali in servizio nel
Comune di Fonni, Anna Gregu e Rosanna Veracchi, hanno scritto
all’assessore regionale della Sanità Carlo Doria per denunciare
che “la radioterapia per i pazienti oncologici sardi non è più
un diritto e il sistema sanitario dell’Isola consiglia a chi è
affetto da tumore di cercare le cure radioterapiche fuori dalla
Sardegna”.

   
Alla missiva hanno allegato la risposta choc data a un
paziente dal servizio di Radioterapia onoclogica dell’ospedale
nuorese: “Si fa presente al paziente che causa liste d’attesa,
purtroppo non è possibile rispettare una tempistica oncologica
corretta – si legge – Attualmente la lista d’attesa per la
patologia nel nostro centro è di circa 6 mesi, pertanto si
invita il paziente a recarsi in altro centro fuori regione”.

   
“Siamo abituati da tempo allo smantellamento della sanità
sarda ma una cosa così non l’avevamo mai vista – scrivono nella
lettera le due assistenti sociali – In questi giorni assistiamo
sconcertate e impotenti nel servizio dove operiamo, alla
disperazione dei numerosi malati oncologici che devono
sottoporsi alle cure radioterapiche, di cui non possono
usufruire in nessun presidio della Sardegna per vie delle lunghe
liste d’attesa. In tutto questo il sistema sanitario sardo
consiglia formalmente, per iscritto, agli utenti di recarsi in
strutture della penisola per le cure di cui necessitano, insomma
chi bussa alle porte della nostra sanità incontra uno scenario
devastante. Chiediamo all’assessore Doria – concludono le due
professioniste – che impedisca l’esodo dei malati oncologici
sardi e delle loro famiglie con i relativi disagi, per cui molti
sardi sono costretti a rinunciare alle cure”.

   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Leggi l’articolo su: Ansa.it

Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Il patto sul grano nei colloqui di oggi fra Putin ed Erdogan

Putin, aperti a negoziati per l’accordo sul grano