in

Fermato presunto omicida della tabaccaia uccisa a Foggia

Dopo essere stato interrogato nel corso della notte, è stato sottoposto a fermo su disposizione del pm l’uomo di 43 anni sospettato di avere ucciso il 28 agosto scorso a Foggia Franca Marasco, la titolare 72enne di una tabaccheria accoltellata durante un tentativo di rapina nel suo negozio. Si chiama Moslli Redouane, 43 anni compiuti proprio oggi ed è un cittadino marocchino con precedenti per rapina. E’ accusato di omicidio e rapina aggravata, ma sull’esatta dinamica dell’accaduto sono ancora in corso accertamenti da parte dei carabinieri. E’ stato rintracciato ieri sera nei pressi della stazione di Napoli.
    Il presunto omicida è stato individuato dai carabinieri, coordinati dalla procura di Foggia, attraverso l’esame di numerosissime telecamere pubbliche e private, intercettazioni telefoniche ed esami testimoniali, che hanno consentito di ricostruire l’intero percorso dell’omicida.
    Secondo quanto accertato, dopo l’omicidio l’uomo aveva indossato nuovi indumenti, abbandonando quelli usati precedentemente all’interno di un sacchetto in plastica in via Mameli, dove sono stati trovati e posti sotto sequestro dai carabinieri. I militari hanno inoltre rintracciato e sottoposto a sequestro il telefono cellulare rubato alla vittima e che sarebbe stato venduto dall’uomo ad altre persone. Stando ad indiscrezioni, l’uomo non era da molto tempo a Foggia. È solito, stando a quanto si apprende, girovagare per varie città d’Italia. 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Leggi l’articolo su: Ansa.it

Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Da Castelsardo a Valledoria: 25 ragazzi a scuola di Protezione civile

Incontro con Don Marco Pozza