in

Cadavere trovato a Sassari: è stato un omicidio. L’anziano «colpito con un bastone per gelosia», poi dato alle fiamme. Fermato il killer

Disposto il fermo del presunto omicida dell’80enne Nicola Pasquarella, ittirese trovato morto ieri a Piandanna.

Si tratta di A.L.F., sassarese di 48 anni.

Ne dà notizia la polizia di Stato con un comunicato trasmesso questa mattina.

«Nelle prime ore del 26 agosto, la Squadra Volante è intervenuta presso via Piandanna, in quanto era stata segnalata la presenza di una salma carbonizzata in un campo. Sul posto, in un dirupo, la Squadra Volante ha appurato la presenza di resti riconducibili ad un corpo umano, a cui era stato verosimilmente dato fuoco».

Dopo l’intervento e l’esame del medico legale è stata confermata la natura umana dei resti.

«Successivamente, dall’attività di indagine svolta dai poliziotti della squadra mobile, coordinati dal sostituto procuratore di turno, è emerso che i resti apparterrebbero ad un uomo di circa 80 anni, che sarebbe stato colpito con un bastone al termine di una lite, per motivi di gelosia, da parte di un altro uomo (circa 48 anni), il quale avrebbe poi dato fuoco al corpo. Nei confronti del quarantottenne, in nottata, il pubblico ministero ha disposto il fermo».

© Riproduzione riservata

Leggi l’articolo su: L’Unione Sarda

L'Unione Sarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Premio Isola In…cantata ai Bertas.

Lo uccide a bastonate per gelosia e poi gli dà fuoco