in

Ottico rapinato a Sassari, due anni e otto mesi per il complice sardo

Due anni e 8 mesi con il rito abbreviato per Samuele Scanu, il 26enne sassarese imputato per la rapina avvenuta, lo scorso fine marzo, in un’ottica del centro storico di Sassari.

Stamattina la sentenza emessa dal giudice per le udienze preliminari Giuseppe Grotteria, che con la sua pronuncia ha così aumentato di 5 mesi la pena richiesta dal pubblico ministero Mario Leo. Lo scorso 30 marzo in via Cavour il furto di un paio di occhiali da 500 euro da parte di un nigeriano 25enne, Raymound Ehioma Benneath, il quale avrebbe poi minacciato il proprietario dell’esercizio con un coltello all’esterno dei locali. Per lui è già stata patteggiata la pena di 2 anni e 8 mesi poco meno di un mese fa.

Scanu, secondo le accuse, avrebbe atteso il nordafricano all’uscita del negozio, tenendo la busta in cui sarebbe stata presente l’arma.

Adesso il suo avvocato difensore, Marco Manca, valuterà se procedere con l’appello.

© Riproduzione riservata

Leggi l’articolo su: L’Unione Sarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Sassari, all’incontro dibattito “CioggEat” presentato il progetto “CIOGGUIDA 2023”

Si perde nelle campagne di Monti, motociclista in salvo