in

Bando incentivi per insediamenti di nuove attività nei piccoli Comuni. Scadenza il 15 luglio

Le Camere di Commercio sarde sono il soggetto attuatore della misura varata dalla Regione Sardegna per contrastare lo spopolamento, incentivare lo sviluppo imprenditoriale, favorire e sostenere lo sviluppo dei piccoli comuni. Un bando che scadrà il prossimo 15 luglio e le domande dovranno essere presentate attraverso la piattaforma Restart.

La misura ha l’obiettivo di consentire l’accesso agli incentivi a fondo perduto per l’apertura di un’attività o unità locale o per il trasferimento d’azienda nei territori dei Comuni della Sardegna aventi, alla data del 31 dicembre 2020, una popolazione inferiore ai 3 mila abitanti.

Le risorse complessivamente disponibili, che ammontano a euro 40.000.000,00, sono state destinate alle tre Camere di commercio isolane (Camera di commercio di Cagliari-Oristano, Camera di commercio di Sassari e Camera di commercio di Nuoro), dalle quali ciascuna attingerà la propria quota in proporzione alle domande presentate nei rispettivi territori di competenza.

Il contributo a fondo perduto è quantificato in:

15.000 euro per l’apertura di un’attività o unità locale o per il trasferimento dell’azienda o dell’attività nel territorio oggetto dell’agevolazione;
20.000 euro nel caso in cui l’avvio o il trasferimento d’azienda o dell’attività abbia determinato un incremento dell’occupazione.
E potranno beneficiarne
le nuove micro, piccole e medie imprese (MPMI) e i lavoratori autonomi e liberi professionisti che, dal 1 gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, hanno aperto un’attività in uno dei Comuni della Sardegna aventi una popolazione inferiore ai 3 mila abitanti alla data del 31 dicembre 2020, (Allegato 1 del Bando)
le micro, piccole e medie imprese (MPMI) e i lavoratori autonomi e liberi professionisti già attivi che, dal 1 gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, hanno aperto una unità locale o trasferito la sede dell’azienda o dell’attività in uno dei Comuni della Sardegna aventi una popolazione inferiore ai 3mila abitanti alla data del 31 dicembre 2020, (allegato 1 del Bando).
Con riferimento alle nuove micro, piccole e medie imprese saranno prese in considerazione solo quelle che hanno presentato al Registro Imprese competente domanda di iscrizione, di apertura di unità locale e di trasferimento sede in uno dei Comuni di cui all’Allegato 1, tra il 01/01/2022 ed il 31/12/2022.
Con riferimento ai lavoratori autonomi e liberi professionisti che hanno aperto un’attività o trasferito la sede in uno dei Comuni di cui all’Allegato 1, faranno fede le comunicazioni effettuate all’Agenzia delle Entrate tra il 01/01/2022 ed il 31/12/2022.

Tutte le informazioni sui siti istituzionali delle Camere di Commercio della Sardegna

Leggi l’articolo su: SassariNotizie

SassariNotizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Sorrentino fa tappa a Porto Torres per il giro “benefico” di Sardegna in memoria della piccola Amelia

Villanova Monteleone, il “sì” degli sposi all’ombra dell’ulivo pluricentenario