in

Trasformare i conflitti in energia positiva, l’impegno dell’Istituto Fermi di Alghero

L’Istituto Fermi di Alghero è primo in Sardegna ad aver avviato la sperimentazione “Rondine” in una classe terza del liceo Scientifico, in contemporanea con altri 13 istituti superiori italiani. Venerdì 19 maggio il presidente e fondatore di Rondine Cittadella della Pace, Franco Vaccari, incontrerà docenti, studenti e genitori per un confronto sul “Metodo Rondine”.

Psicologo e docente, Vaccari terrà una relazione dal titolo “Il contributo del metodo Rondine per una scuola globale”. Lo fa sapere il dirigente scolastico Mario Peretto, sottolineando che la conclusione del primo dei tre anni di sperimentazione diventa così un’occasione aperta di confronto e di riflessione sull’efficacia del metodo e a sua volta, grazie al progetto finanziato da Fondazione Sardegna, costituisce la prima fase per la formazione di nuovi docenti interessati a scoprire le risorse del metodo e intraprendere un percorso che si concluderà nel borgo medievale di Rondine Cittadella della Pace, ad Arezzo.

È proprio qui che da 25 anni i giovani internazionali della “World House” – coppie di ragazze e ragazzi “nemici” provenienti da Paesi in conflitto tra loro – si incontrano, convivono e lavorano per trasformare i propri conflitti in progetti capaci di creare un impatto positivo concreto nei propri territori. Da questa esperienza nasce il “Metodo di trasformazione creativa del conflitto” ideato da Franco Vaccari, aperto dallo scorso anno scolastico a tutti gli istituti superiori d’Italia con la Sezione Rondine.

Grazie all’avvio della sperimentazione nel territorio nazionale, Rondine offre un nuovo modo di vivere la scuola, che pone al centro della vita scolastica la relazione. È una scuola che supera le semplici nozioni e integra le competenze cognitive con le competenze trasversali – le famose soft skills – con le life skills che aiutano ad affrontare la vita quotidiana, in particolare l’abilità di gestire il conflitto, non considerandolo più un ostacolo o una divisione, ma trasformandolo in energia vitale e risorsa individuale e sociale.

© Riproduzione riservata

Leggi l’articolo su: L’Unione Sarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Alghero, ladri nella biblioteca San Michele

Rinviata l’inaugurazione dell’AiCS park: causa maltempo la cerimonia è stata spostata a sabato 27 maggio