in

Sequestrati 12 chili di polpi all’interno dell’Area Marina Protetta di Capo Caccia

Sequestrati 12 chili di polpi all’interno dell’Area Marina Protetta di Capo Caccia – Sassari Notizie

Durante la consueta attività di vigilanza notturna all’interno dell’Area Marina Protetta Capo Caccia
– Isola Piana, il personale del Comando Barracelli, coordinato dal Cap. Riccardo Paddeu, a seguito di
un breve inseguimento ha posto sotto sequestro 12 kg di pesce frutto di pesca abusiva nella località
denominata Punta del Dentul. Il pescato, dopo essere stato certificato idoneo al consumo umano
da parte dei veterinari della ASL, è stato donato in beneficienza alla Caritas Diocesana di Alghero.
Contestato anche un illecito amministrativo a un pescatore sportivo con una sanzione da 300 a 1.032
euro in quanto sprovvisto dell’autorizzazione per la pesca in area protetta per l’anno 2023. Infatti,
all’interno dell’Area Marina Protetta la pesca amatoriale e professionale è subordinata al rilascio di
autorizzazione dell’ente gestore e in ogni caso per l’annualità 2023 il disciplinare in corso di
approvazione non consentirà ai pescatori ricreativi la pesca del polpo per tutto l’anno.
L’attività di polizia ambientale posta in essere si inquadra all’interno di una convenzione attiva da
diversi anni con cui l’Azienda Speciale Parco di Porto Conte affida al Comando Barracelli la vigilanza
sia in ambito terrestre che marino delle aree protette. Fondamentale, rimarca il Cap. Paddeu, è la
piena collaborazione c’è da ormai diversi anni con la Guardia Costiera di Alghero e con tutti gli altri
organi di polizia.


Impostazioni della casella dei cookie


Impostazioni della casella dei cookie

Leggi l’articolo su: SassariNotizie

SassariNotizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Mo.Ri.net: recuperate 2 tonnellate di rifiuti nei mari dell’Asinara e di Capo Carbonara

Porto Torres, concluso con successo il progetto Mo.Ri.net