in

Alghero, semi e frutta sotto sequestro all’aeroporto “Riviera del Corallo”

Otto chili di semi non identificabili e due chili di frutta privi di certificazione sanitaria sono stati sequestrati all’aeroporto di Alghero dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Sassari.

A incappare nei controlli al “Riviera del Corallo” è stata una passeggera proveniente dalla Nigeria: nel suo bagaglio alcune buste contenenti i semi e la frutta africana (African Cherry) senza etichettatura che ne attestasse specie, certificazione e qualità.

Le sementi sono state sottoposte a sequestro amministrativo cautelare, in attesa delle analisi igienico-sanitarie del fitopatologo dell’assessorato Agricoltura e Riforma Agropastorale della Regione. Il rischio è che possano essere utilizzate per la riproduzione nei terreni locali ed è possibile che possano contaminare le coltivazioni con agenti patogeni nocivi, mentre la frutta, in cattivo stato di conservazione avrebbe potuto creare danni alla salute umana.

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

Leggi l’articolo su: L’Unione Sarda

L'Unione Sarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Vueling riapre l´Alghero-Barcellona

Fermato in arrivo dalla Nigeria con 8Kg di semi sconosciuti