in

Nel centro storico di Sassari l’allegria del “Carrasciari Sassaresu”

Un’allegria piena, senza timori e senza le limitazioni dei due anni precedenti. Una folla festosa di tutte le età, trapuntata di maschere della tradizione italiana e di quella americana, ha invaso le vie del centro storico di Sassari per qualche ora. Successo annunciato e rispettato per  il “Carrasciari Sassaresu”, organizzato dall’associazione Tusitala storytelling e associazione Il Corso con la direzione artistica di Monica De Murtas.

Ad animare il martedì grasso cittadino con giocoleria, musica, effetti scenici e bolle di sapone i saltimbanchi, performer, giocolieri, trampolieri delle associazioni  Tusitala, ABC, Balletto del mediterraneo, Shedan theatre e Animabimbi Magori.  La direttrice artistica Monica De Murtas commenta soddisfatta: «Il pubblico ha accolto il nostro invito a partecipare alla festa di Carnevale e in tanti sono arrivati in centro in maschera. Questo dimostra come i sassaresi abbiano sempre grande interesse a vivere il nostro bellissimo centro storico quando si creano eventi di richiamo».  

Tra i costumi in scena, tutti realizzati da Fabio Loi, molto apprezzati  sono stati quelli ispirati alla tradizione sarda tra cui su Componidore,  le dispettose Ziedde e Maria Pettenedda.  Successo anche per le maschere della tradizione veneziana e quelle contemporanee come Spiderman e  Elsa di Frozen. Applausi scroscianti per le coreografie realizzate da Alessandra Mura per il laboratorio di teatro danza del Balletto del Mediterraneo. Il  disegno luci Tony Grandi ha impreziosito il gran finale in piazza Tola animato  dal dj set di Peppino Diaz.

© Riproduzione riservata

Leggi l’articolo su: L’Unione Sarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Prosciolti gli 11 imputati per il resort “Le Saline 309” a Stintino

Sennori, in migliaia per festeggiare il Carnevale