Rotte a Blue Air, via al processo

0
2

A giudizio l’ex dg della Sogeaal e l’ex assessore regionale Deiana
SASSARI. Era prevista per ieri mattina la prima udienza del processo a carico di Mario Peralda, ex direttore generale della Sogeaal (la società che gestisce l’aeroporto di Alghero), Marco Di Giugno, direttore regionale dell’Enac Sardegna, Massimo Deiana, all’epoca assessore regionale ai Trasporti, Tudor Zamfir Constantinescu, rappresentante legale della compagnia aerea Blue Air-Airline, Raffaele Ciaravola, responsabile “Marketing Aviation” Sogeaal e Roberto Mascellaro, manager della società “Pwc Italia” advisor, incaricata dalla Regione per la stesura del cosiddetto bando Turismo. Un difetto di notifica a uno degli imputati ha determinato il rinvio del processo, approdato davanti al collegio dopo il rinvio a giudizio disposto lo scorso aprile dal gup Carmela Rita Serra. Le accuse in concorso: abuso d’ufficio e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente. L’inchiesta della Procura di Sassari si era concentrata su un disciplinare di gara per la continuità territoriale che prevedeva il possesso di determinati requisiti. La compagnia aerea Blue Air, al momento della presentazione della domanda di partecipazione, questi requisiti non li avrebbe avuti. Eppure si aggiudicò il bando per la continuità relativa al quadriennio 2017-2020 per le tratte “Alghero-Roma Fiumicino” e “Alghero-Milano Linate”. Gli imputati si sono sempre difesi sostenendo che l’unico reato che avrebbero commesso sarebbe aver tentato di salvare l’aeroporto di Alghero. (na.co.)

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome