Oggi la potatura degli alberi ai giardini pubblici

0
1

Iniziano questa mattina i lavori di messa in sicurezza. Passaggio vietato tra via Tavolara e via Coppino
SASSARI. Questa mattina partiranno i lavori urgenti di messa in sicurezza degli alberi nei giardini pubblici tra via Tavolara e via Coppino. Per l’occasione, saranno chiusi i cancelli su via Tavolara e verrà vietato il passaggio in alcune zone, in modo da consentire agli operatori di lavorare senza pericoli.Dopo gli ultimi episodi di alberi spezzati e rami crollati nella parte bassa dei giardini pubblici, nei giorni scorsi sono stati ultimati i rilievi sulle piante. È emersa la necessità di interventi di potatura di rami secchi e di abbattimento di alberi e palme non più vitali.Entro la settimana, salvo contrattempi, dovrebbero concludersi tutte le operazioni, comprese quelle di smaltimento dei residui vegetali. La questione legata alle potature dei rami cittadini sembra essere attuale in diversi punti. Sono di qualche giorno fa anche i casi di Rizzeddu e Santa Maria di Pisa che hanno fatto venir fuori le lamentele dei residenti. In particolare, in piazza del Volontariato c’è chi si è lamentato perché i rami, allungandosi, cominciano a invadere le terrazzine dei palazzi circostanti. Anche lì si richiede un’azione di potatura. L’amministrazione, insieme a protezione civile e vigili del fuoco, era invece intervenuta a fine settembre quando, a seguito di una tromba d’aria, erano stati danneggiati gli alberi di piazza Puccini. In quel caso la problematica denunciata era che dopo il lavoro di pulizia i rami potati sono rimasti lì sulla piazza per settimane. Interpellato a proposito, lo scorso fine settimana l’assessore all’Ambiente aveva promesso un intervento il prima possibile per rimediare al disagio.Con l’intervento di potatura organizzato per oggi, l’amministrazione continua l’azione di messa in sicurezza delle aree interessate dalla presenza di verde.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome