0
1

CeDACCircuito Multidisciplinare dello Spettacolo dal Vivo in SardegnaMUSICA – Stagione 2021-2022Jazz Club Network – Autumn 2021Sardica Orchestradiretta da Paolo NonnisThe Stan Kenton Legacymercoledì 13 ottobre – ore 22.30 – Poco Loco – AlgheroNell’Isola “The Stan Kenton Legacy” con la Sardica Orchestra diretta da Paolo Nonnis in concerto DOMANI (mercoledì 13 ottobre) alle 22.30 al Poco Loco di Alghero sotto le insegne del Jazz Club Network firmato CeDAC e Sardegna Concerti“The Stan Kenton Legacy” con la Sardica Orchestra diretta da Paolo Nonnis debutta in prima nazionale DOMANI (mercoledì 13 ottobre) alle 22.30 al Poco Loco di Alghero per un omaggio al celebre compositore, direttore d’orchestra e pianista statunitense, sotto le insegne del Jazz Club Network  ispirato alle atmosfere degli storici Jazz Clubs. Sotto i riflettori insieme a Paolo Nonnis (batteria), Mauro Mulas (pianoforte), Andrea Parodo (basso) e Stefano Di Carlo (congas), con – agli ottoni – Dario Zara, Matteo Sedda, Adriano Sarais e Fabio Aresu (trombe) e Federico Fenu, Matteo Floris, Stefano Gaviano e Alessandro Ghironi (tromboni), e ai sassofoni Stefano D’Anna e Dario Pirodda (sax alto), Andrea Morelli e Maurizio Floris (sax tenore), e Ilaria Sini (sax baritono) per un’intrigante antologia di brani “classici” – da “Intermission Riff” ad “Artistry in Rhythm”.“The Stan Kenton Legacy” è un progetto nato in collaborazione con il trombonista Dale DeVoe, che firma gli arrangiamenti, pensati appositamente per la Sardica Orchestra e ha partecipato alle prove (da oltreoceano). Dale DeVoe, che ha suonato nella storica e rivoluzionaria big band fondata da Stan Kenton fin dagli Anni Settanta, curando anche gli arrangiamenti, è una delle colonne portanti della Stan Kenton Legacy Orchestra diretta da Mike Vax, di cui fanno parte musicisti come Lennie Niehaus, Joel Kaye, Kim Richmond e lo stesso DeVoe, anche autori di pezzi originali ispirati all’inconfondibile “Kenton Style”.La Sardica Orchestra è diretta dal batterista Paolo Nonnis, “The Stan Kenton Legacy” che con il fondamentale apporto di Dale DeVoe propone la sua versione dei brani di Kenton accanto a pezzi come “Trash Blues” di Paolo Carrus, rivisitate nello stile dell’artista statunitense, la cui figura e opera sono state recentemente “riscoperte”, con la ripubblicazione dei suoi albums oltre che con l’esecuzione della sua musica.Jazz Club Network – Autumn 2021 – I PROSSIMI APPUNTAMENTIInaugurato dallo strepitoso Billy Hart Quartet – feat. Ethan Iverson in concerto giovedì 7 ottobre alle 20.30 al Vecchio Mulino di Sassari, venerdì 8 ottobre alle 20.30 alla Biblioteca Satta di Nuoro e infine sabato 9 ottobre alle 19 e alle 21.30 al Jazzino di Cagliari – il cartellone del Jazz Club Network – prosegue fino all’11 dicembre tra il Vecchio Mulino di Sassari, il Poco Loco di Alghero e il Jazzino ma anche inediti palcoscenici, come la Biblioteca Satta di Nuoro.Dopo “The Stan Kenton Legacy” della Sardica Orchestra, DOMANI (mercoledì 13 ottobre) alle 22.30 al Poco Loco di Alghero, spazio a un fantastico trio per un viaggio tra note improvvisate, echi ancestrali e sonorità contemporanee. Il sassofonista nuorese Gavino Murgia divide il palco con il chitarrista vietnamita Nguyên Lê e con il percussionista statunitense Jarrod Cagwin: l’inedita formazione sarà di scena venerdì 29 ottobre alle 22.30 al Poco Loco, sabato 30 ottobre alle 19 e alle 21.30 al Jazzino di Cagliari e domenica 31 ottobre alle 20.30 alla Biblioteca Satta di Nuoro tra brani originali e “classici”, alla ricerca di nuove e intriganti alchimie. Un ensemble che getta un ideale ponte tra Oriente e Occidente, tra l’anima nera dell’America e le sorgenti del Jazz, la cultura dell’Asia e la tradizione musicale dell’Isola al centro del Mediterraneo, attraverso il linguaggio universale delle note: il Gavino Murgia / Nguyên Lê / Jarrod Cagwin Trio propone un repertorio variegato che attinge ai percorsi e alle radici dei tre artisti, ai progetti e agli incontri, tra tradizione e innovazione, fantasia e libertà d’espressione.Il talento di Lucy Woodward, raffinata cantautrice angloamericana, che spazia tra jazz e pop, R&B e rock, per un intrigante appuntamento giovedì 4 novembre alle 19 e alle 21.30 al Jazzino di Cagliari e venerdì 5 novembre alle 22.30 al Poco Loco di Alghero, tra evocative e seducenti melodie. Sul palco il Lucy Woodward Quartet che schiera, insieme alla cantante londinese, Jelle Roozenburg alla chitarra, Udo Pannekeet al contrabbasso e Niek de Bruijn alla batteria: figlia del direttore d’orchestra Kerry Woodward e di una musicologa americana, cresciuta tra la capitale inglese, l’Olanda e New York, Lucy Woodward, ha esordito nel 2003 con l’album “While You Can”, con la hit “Dumb Girls”. Variazioni in jazz con lo Shaun Martin Trio che schiera, accanto all’eclettico pianista, polistrumentista e compositore di Dallas, A. J. Brown al contrabbasso e Jamil Byrom alla batteria, in concerto giovedì 11 novembre alle 20.30 al Vecchio Mulino di Sassari, venerdì 12 novembre alle 22.30 al Poco Loco di Alghero e infine sabato 13 novembre alle 19 e alle 21.30 al Jazzino di Cagliari. Fin dagli esordi, quando suonava la batteria e il pianoforte in chiesa, Shaun Martin ha dato prova di uno straordinario talento musicale, che lo ha portato a collaborare con diversi artisti, da Kirk Franklin (Grammy Awards per “Hero”, “The Fight of My Life”, “Hello Fear” e “Long, Live, Love”) agli Snarky Puppy (con cui ha vinto due Grammy Awards), a Chaka Khan, Snoop Dogg, N’Dambi, Fred Hammond, Myron Butler. Sbarca nell’Isola il carismatico sassofonista e compositore Eli Degibri, raffinato e intenso interprete di fama internazionale, fin dalle prime tournées con Herbie Hancock, poi la collaborazione con Al Foster. L’artista israeliano sarà protagonista alla testa del suo ensemble giovedì 18 novembre alle 20.30 alla Biblioteca Satta di Nuoro, venerdì 19 novembre alle 20.30 al Vecchio Mulino di Sassari e sabato 20 novembre alle 19 e alle 21.30 al Jazzino di Cagliari. Un affascinante itinerario sonoro tra brani originali e riletture di celebri standards con l’affiatato Eli Degibri Quartet che schiera Eli Degibri al sax, Tom Oren al pianoforte, Tamir Shmerling al basso e Eviatar Slivnik alla batteria. Tra gli appuntamenti da non perdere del Jazz Club Network – Autumn 2021 il concerto del George Cables – Piero Odorici Quartet in programma venerdì 26 novembre alle 19 e alle 21.30 al Jazzino di Cagliari, sabato 27 novembre alle 20.30 alla Biblioteca Satta di Nuoro e domenica 28 novembre alle 22.30 al Vecchio Mulino di Sassari.Sul palco insieme al leggendario pianista americano (classe 1944), Piero Odorici al sax, Darryl Hall al basso e Kyle Poole alle percussioni per un viaggio tra avvincenti territori sonori con uno dei maestri del modern jazz. Affascinato dalla musica di Miles Davies e John Coltrane, George Cables ha scelto la libertà d’espressione e le note improvvisate collaborando, dopo gli esordi con The Jazz Samaritans, con artisti del calibro di Joe Henderson, Roy Haynes, Max Roach, Art Blakey, Sonny Rollins, Freddie Hubbard, Sarah Vaughn, Art Pepper, Bobby Hutcherson e Dizzy Gillespie. Suoni del mondo in chiave jazz con House Of Waters, alias Max ZT (dulcimer), Moto Fukushima (basso a sei corde) e Ignacio Rivas-Bixio (batteria e percussioni) giovedì 9 dicembre alle 22.30 al Poco Loco di Alghero e sabato 11 dicembre alle 19 e alle 21.30 al Jazzino di Cagliari.Un trio eclettico che intreccia jazz e psichedelia, influenze africane, indie-rock e musica classica, dando vita a performances coinvolgenti e spettacolari. Folk irlandese, melodie indiane e tradizione Mandinko sono alla base delle sperimentazioni di Max ZT, Moto Fukushima ha diviso il palco con artisti come Joe Lovano, Mike Stern e Dave Weckl, Ignacio Rivas Bixio mescola ritmi sudamericani e fusion: percorsi e stili differenti confluiscono nella musica dell’ensemble di Brooklyn. Reduci dal tour internazionale tra l’Europa, l’India e gli Stati Uniti, gli House Of Waters, dopo il successo del disco omonimo, al secondo posto nelle classifiche di iTunes World Music, portano in Sardegna le alchimie del loro ultimo album, dal titolo emblematico: “Rising”.Il Jazz Club Network – Autumn 2021 è organizzato dal CeDAC/ Cicuito Multidisciplinare dello Spettacolo dal Vivo in Sardegna nell’ambito della Stagione 2021-2022, con il patrocinio e il sostegno del MiC / Ministero della Cultura e dell’Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport della Regione Autonoma della Sardegna e con il prezioso contributo della Fondazione di Sardegna e il supporto di Sardinia Ferries che ospita sulle sue navi artisti e compagnie in viaggio per e dalla Sardegna.INFO & PREZZIbigliettiposto unico 15 euroLucy Woodward Quartet – House of Watersposto unico 10 euroSardica Orchestraposto unico 5 euroJazzino Cagliaribigliettiposto unico: 20 euroLucy Woodward Quartet – House of Waters

leggi l’articolo su: Sardegna Reporter

#Sassari #sardegnareporter #vivisassari #Manifestazioni ed Eventi, News

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome