Rotatoria di Rizzeddu lavori ancora a rilento

0
0

Lamentele per il cantiere che crea disagi ai pedoni e ingorghi nel traffico In via Milano è a metà la realizzazione del marciapiede ciclopedonale
SASSARI. Da via Rockefeller a via Milano la circonvallazione è un cantiere ancora aperto: recinzioni e restringimenti della carreggiata segnano il percorso della strada a scorrimento veloce. Continuano, infatti, ad andare a rilento i lavori per la rotatoria all’incrocio con via Rizzeddu e via Verona. Mentre quelli per realizzare il marciapiede ciclopedonale in via Milano, dopo un’interruzione durata un anno e mezzo, ora sono stati eseguiti solo per una parte.La rotatoria, opera molto attesa perché consentirebbe una circolazione più veloce e sicura con l’eliminazione dei semafori, continua ad essere in una fase di stallo. Dopo la rescissione del contratto per inadempienza con la Rimac che aveva aperto e poi chiuso subito il cantiere, il Comune aveva deciso di dover precedere con un’altra ditta per far ripartire la costruzione della rotonda. Ma tra tempi tecnici e la necessità di tener obbligatoriamente conto delle indicazioni della Soprintendenza per la ricostruzione di una parte del muro di cinta dell’ex manicomio di Rizzeddu, abbattuto per far posto al nuovo anello, tutto ha subito uno stop. Per i residenti dei quartieri di Monserrato e Rizzeddu e di San Giuseppe e San Paolo continua quindi l’attesa. Nel frattempo crescono le lamentele perché i cantieri, sostengono gli abitanti, creano pericoli per l’attraverso dei pedoni e nelle ore di punta del traffico si verificano ingorghi e rallentamenti.Per il percorso ciclopedonale di via Milano, invece, si è ancora a metà dell’opera. Il percorso, che si snoda sulla parte destra ascendente, è stato completato fino (quasi) alla rotonda di via Ugo La Malfa. Resta invece da concludere il tratto verso la seconda rotonda in direzione di via Carlo Felice, e in prossimità della sede distaccata del liceo artistico “Figari”. Il 1° dicembre del 2020 il settore Infrastrutture della Mobilità del Comune aveva consegnato i lavori alla nuova impresa aggiudicatrice dell’appalto, la “Geom. Putzu Sebastiano”, di Pattada per un importo totale di 482mila 455,66 euro, dopo il forfait della precedente. I lavori avrebbero dovuto concludere entro questa estate, ma, visto lo stato dell’arte, manca ancora tempo alla loro conclusione nei tempi previsti.Nel frattempo quelli realizzati coprono una carenza in un tratto di strada dove si affacciano abitazioni, discoteche e altri servizi. Il largo marciapiede assicura una percorrenza in sicurezza che finora era mancata. E anche l’aspetto è gradevole. Quando sarà concluso, per tutta la lunghezza ci sarà anche un parapetto in legno di castagno lungo le scarpate. Il progetto risale al 2018, varato dall’amministrazione di Nicola Sanna, ed è stato rimesso in moto dalla giunta di Nanni Campus. (p.f.)

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome