Open day grande successo e 400 nuovi vaccinati

0
1

Nello stand dell’Ats si sono presentati anche numerosi extracomunitari La gioia dei bimbi con i canestri, il campo da calcio e le auto della polizia locale
SASSARI. L’idea era quella di ringraziare i cittadini per i sacrifici e il grande senso di responsabilità dimostrato in questa campagna di vaccinazione. I 267mila utenti coperti contro il Covid, su un bacino di 350mila persone che fanno riferimento all’Hub di Promocamera, è stato un risultato eccezionale. Quindi il Comune e l’Università e Ats volevano in qualche modo contraccambiare regalando alla città due giorni di svago, una grande festa all’insegna dello sport, divertimento, cultura e informazione invitando in piazza d’Italia le eccellenze del territorio. Ed è stato un successo straordinario. Però l’Open Day aveva un altro scopo ben preciso: ovvero offrire la possibilità di vaccinarsi a coloro che ancora non avevano fatto la prima o la seconda dose. E il bilancio, anche su questo fronte è stato positivo. Infatti 400 persone hanno ricevuto il vaccino, e il dato più rivelante è che la maggior parte di loro non sarebbe mai stata intercettata attraverso l’Hub di Predda Niedda. Numerosi infatti anche gli extracomunitari che si sono presentati nello stand allestito dall’Ats. Se si raffrontano i risultati delle iniziative organizzate ad Alghero, con solo 20 vaccinati, oppure Cagliari, con circa 1000, il dato di Sassari è buono. E anche statisticamente il territorio comunale vanta una percentuale invidiabile di cittadini attualmente protetti dal Covid: 112mila utenti da vaccinare, dei quali sono stati già vaccinati 100mila. In pratica solo 12mila mancano all’appello, ma si tratta di una fascia difficilmente intercettabile.Ma l’Open Day è andato anche ben oltre la pandemia. La Torres calcio maschile e femminile ha allestito un campetto con due porte per i bimbi. La Dinamo, con i suoi giocatori, ha piazzato due canestri. E poi grande successo per i laboratori della Polizia locale rivolte alla cultura della legalità tra i più giovani. Oltre trecento studenti hanno visitato lo stand dei vigili urbani e della protezione civile. Con i bambini i vigili hanno parlato di educazione stradale, insegnando loro le regole basi del codice della strada facendoli cimentare in un percorso di guida sicura a bordo delle auto elettriche. Tutti naturalmente, superata la prova, hanno ricevuto la patente del piccolo automobilista. Con i ragazzi delle superiori invece gli agenti hanno parlato di droghe e alcol, con una dimostrazione delle unità cinofile e del cane Thor. Tra le eccellenze che hanno aderito all’iniziativa e allestito gli stand anche il quotidiano La Nuova Sardegna, Promocamera, e l’Ente Concerti.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome