Dinamo Sassari. Domenica alle 18 al PalaSerradimigni arriva la Pallacanestro Reggiana

0
6

(foto: Dinamobasket.com)

Questa mattina, nello stand della Dinamo Banco di Sardegna in piazza d’Italia, nella cornice dell’Open Day vaccinale organizzato dal Comune di Sassari insieme all’Ats Sardegna e diverse istituzioni cittadine come l’Università di Sassari, la Polizia Locale e tanti partner, si è tenuta la conferenza stampa di coach Demis Cavina in vista della prossima sfida di campionato: domenica 10 ottobre alle 18 al PalaSerradimigni arriva la Pallacanestro Reggiana nella sfida valida per la 3° giornata di campionato LBA.“Buongiorno a tutti, permettetemi di ringraziare gli organizzatori dell’evento di oggi perchè come Dinamo siamo lieti di partecipare a una giornata così importante per quello che stiamo vivendo con la speranza di essere arrivati al termine di questa esperienza che ha segnato le vite di tutti noi nell’ultimo anno e mezzo _ha premesso il tecnico emiliano_. Grazie alle istituzioni che hanno reso possibile tutto questo”.Spazio quindi all’analisi del momento: “Come Dinamo arriviamo da due trasferte non positive dal punto di vista dei risultati ma soprattutto dove sono stati commessi errori, in pochi minuti abbiamo concesso troppo agli avversari sia in termini difensivi sia in termini di fluidità in attacco. Tutto questo si riassume con una parola che è continuità, che ancora non abbiamo e che stiamo cercando. Non tanto per i risultati, perchè giocavamo su campi difficili in condizioni ancora non ottimali della squadra dal punto di vista fisico, ma chiediamo al gruppo uno sforzo ulteriore perché dobbiamo assolutamente migliorare e farlo in fretta perché anche la prossima settimana sarà tosta dal punto di vista logistico sia da quello tecnico tattico”.Qual è la chiave in questo processo di crescita?“Dobbiamo essere bravi a mantenere l’intensità con cui approcciamo alla partita anche durante il match e giocare senza strappi, perché abbiamo visto sia a Brindisi sia a Ludwigsburg che quando riusciamo ad entrare in partita e avere continuità siamo capaci di giocare alla pari dei nostri avversari: in Germania abbiamo fatto due ottimi quarti anche se non siamo riusciti a riaprire la partita. Dobbiamo concentrarci sull’atteggiamento difensivo, sul proporre invece di subire: sono concetti abbastanza semplici che non hanno bisogno di tante parole. Questa è una società storicamente ambiziosa e dobbiamo andare su qualsiasi campo con la voglia di vincere: dobbiamo acquisire questa mentalità”.La sfida di domenica si annuncia accesa…“Affrontiamo Reggio Emilia che in questo momento è in grande forma, ha giocatori esperti e noi dovremo essere pronti a giocare con continuità per 40 minuti. Contro Reggio non possiamo sbagliare e questo deve essere uno stimolo. Conosciamo il loro valore, sappiamo che fanno tanto canestro: dovremo limitare gli errori. Non è questo che mi preoccupa ma ridurre il tempo di reazione, mantenere il nostro atteggiamento di intensità e difesa non solo approcciarlo. Reggio è una squadra quadrata che può contare su un play che sta facendo bene capace di mettere in ritmo i compagni. Dovremo avere continuità. È un meccanismo che deve scattare in una squadra nuova come la nostra e non può prescindere da quell’atteggiamento sbarazzino che ci deve essere anche in trasferta. Anche perché la prossima settimana andremo su campi difficili tra cui Tenerife e Treviso, una delle squadre più in forma del campionato”.

leggi l’articolo su: Sassari Notizie

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome