Pedoni (FdI Sassari): “Combattere degrado intorno alla scuola di via Savoia”

0
4

“Rimaniamo basiti e sbalorditi da quanto accaduto nelle giornata del 4 ottobre presso la scuola di via Savoia, dove alcuni ragazzi, probabilmente minorenni, hanno sparato alcuni colpi di pistola ad aria compressa, colpendo due maestre e un collaboratore scolastico. Quanto accaduto fa il paio con la situazione di assoluto degrado e abbandono, denunciata in varie occasioni  attraverso alcuni miei comunicati stampa e video, della struttura situata a pochi metri dall’istituto scolastico teatro dell’ultimo episodio di violenza, all’interno dell’ex Colonia Campestre”. Lo dichiara Pietro Pedoni, dirigente di Fratelli d’Italia Sassari – Audax.
“Ormai, come più volte sottolineato – aggiunge -, al netto degli interventi promessi ma ancora lontani dall’essere realizzati, non è più rinviabile un intervento urgente nell’edificio ottocentesco, ormai ridotto a ricovero di malintenzionati e ricettacolo di immondizia di ogni genere. Chiediamo pertanto con forza e determinazione, confortati anche dalle richieste dei residenti e delle famiglie dei bambini che frequentano l’istituto scolastico, l’immediata bonifica della zona con la relativa messa in sicurezza dell’edificio, precludendolo a qualsiasi utilizzo illegittimo”.
“Riteniamo non più accettabile, che a pochi metri da una scuola e contestualmente in un quartiere che ha bisogno di sentirsi al sicuro, si verifichino episodi che possano mettere a rischio l’incolumità dei bambini, delle loro famiglie, dei residenti e di chi lavora all’interno della struttura scolastica. Fratelli d’Italia è vicina alle maestre e al collaboratore che hanno subito questa vergognosa aggressione”, conclude Pedoni.
Commenta l’articolo sulla pagina Facebook del Tamburino Sardo commenti

leggi l’articolo su: Il Tamburino Sardo

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome