Sassari, Open Day vaccinale: la Torres risponde presente!

0
1

Sassari. Una giornata made in Sassari per ringraziare chi, vaccinandosi, ha contribuito a ridurre il numero dei contagi in città ed a restituire un’attesa quotidiana normalità.Una giornata made in Sassari per informare chi ancora non sa, per coinvolgere chi ancora non ha potuto fare il vaccino e per provare a convincere chi ancora non ha fatto la sua scelta.Una giornata aperta a tutti, senza distinzioni di età, sesso e nazionalità; aperta a chi lavora e a chi studia, a chi vive la città di Sassari e proprio nel suo cuore pulsante potrà vivere una.. giornata speciale.Ats Sardegna allestirà per l’occasione spazi ad hoc funzionali al sottoporre la popolazione interessata ai vaccini.Ci sarà la Torres.Così sarà venerdì 8 ottobre a Sassari, in piazza d’Italia – a partire dalle ore 10 e sino alle ore 23 – nel corso di un evento organizzato dal Comune di Sassari in collaborazione con Ats Sardegna: un Open Day vaccinale che vedrà scendere in campo le eccellenze sassaresi che scendono in piazza al fianco dell’Amministrazione per dire grazie ai sassaresi: Sassari è il territorio sardo con il maggior numero di vaccinati: in un mese si è passati da 152 casi a 25 positivi. “La Torres accoglie con piacere l’invito a prendere parte all’Open day – afferma il presidente rossoblù Stefano Udassi -. Sin da subito, da uomini, da padri e figli, da cittadini e da sportivi, abbiamo sentito il dovere di fare la nostra parte perché il messaggio passasse e fosse veicolato nel migliore dei modi: vaccinarsi è l’unico modo per vivere la nostra comunità, fatta di momenti di incontro fra cui quello allo stadio in occasione di una partita di calcio, nello specifico quella della nostra Torres. Vaccinarsi vuoi dire ottenere il Green pass e consente di entrare allo stadio e sostenere i nostri ragazzi in questa sfida alla serie D. Abbiamo già attivato, tramite i nostri canali social, una campagna di sensibilizzazione: il nostro staff e i nostri ragazzi, i grandi e i più giovani, ci hanno messo la faccia, hanno chiesto ai nostri tifosi e alla città di vaccinarsi per poter essere dodicesimo uomo sugli spalti del Vanni Sanna. Venerdì saremo presenti con un nostro stand e alcuni dei nostri tesserati: sabato si parte per una trasferta importante, venerdì ci alleniamo ma non volevamo mancare all’appuntamento. Promuoveremo il nostro brand, ci faremo conoscere e faremo conoscere, a chi vorrà, il nostro punto di vista e la nostra grande storia. Ci mettiamo a disposizione, per un saluto e due chiacchiere. C’è bisogno di tutti, tutti abbiamo bisogno di tutti e di tutto l’aiuto possibile: per vincere la partita con il virus e quelle del nostro campionato”. Testimonial d’eccezione sarà il gruppo comico Tressardi, che animerà la piazza insieme ai rappresentanti del Comune, dell’Università di Sassari, della Torres maschile, della Dinamo basket maschile e femminile, della Dinamo Lab, della Torres femminile, della Nuova Sardegna, dell’Ente concerti Marialisa De Carolis, Polizia Municipale, Protezione civile: importanti realtà del territorio rispondono con entusiasmo alla chiamata dell’Amministrazione comunale per una giornata dedicata alla città e per la città.Stand adatti ad ogni fascia di età, un maxischermo a dominare lo spazio, materiale informativo e piena disponibilità da parte di tutti. Chi si vaccinerà riceverà un buono pasto di 7 euro, offerto da Comune di Sassari che finanzia tutta l’iniziativa. Per aderire all’Open Day non è necessario prenotarsi: servono documento di riconoscimento e tessera sanitaria (gli stranieri non ne sono in possesso potranno presentare il codice STP); i minorenni di età compresa tra i 12 e i 17 anni devono essere accompagnati da un genitore.

leggi l’articolo su: Sassari Notizie

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome