Buoni spesa per le famiglie con minori

0
3

Al via la distribuzione per l’emergenza alimentare, entro il 10 ottobre arriva l’sms
SASSARI. Il settore dedicato alle politiche sociali del comune di Sassari ha avviato la nuova distribuzione dei buoni spesa per l’emergenza alimentare, rivolta a nuclei familiari con presenza di minori. Entro il 10 ottobre i beneficiari riceveranno un sms, sul numero di telefono indicato nella domanda, da parte della Day ristoservice spa, società affidataria del servizio, con indicazione dell’importo dei buoni spesa assegnati al nucleo familiare ed accreditati nella tessera sanitaria del richiedente. I buoni spesa potranno essere utilizzati entro e non oltre il 31 dicembre 2021 per l’acquisto di generi alimentari, farmaci e beni di prima necessità da effettuarsi negli esercizi commerciali del territorio comunale che risultano essere convenzionati. L’elenco è stato pubblicato sul sito del comune di Sassari e divulgato mediante i mezzi di informazione.La somma è pari a 58.975,25 euro, ancora disponibile dai fondi stanziati per la distribuzione di buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari, farmaci e beni di prima necessità, tra i nuclei familiari in condizioni di disagio economico, già ammessi al beneficio, in cui sono presenti minori.Sono stati inoltre comunicati alcuni chiarimenti sull’utilizzo della tessera sanitaria. È possibile utilizzare la tessera scaduta e anche quella senza microchip. Si ricorda anche che il beneficiario non deve digitare alcun pin al momento dell’acquisto. Non è invece ammesso l’uso della carta di identità elettronica, seppur contenente il codice fiscale, né il duplicato cartaceo della tessera sanitaria. Per segnalare problemi relativi all’utilizzo della tessera sanitaria occorre mandare una mail all’indirizzo buonispesabis@comune.sassari.it indicando nell’oggetto: “Problemi tessera sanitaria” con descrizione del problema e indicazione del codice fiscale e del numero telefonico inserito nell’istanza. Infine, tutte le informazioni utili si trovano pubblicate sul sito www.comune.sassari.it.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome