Tre fucilate nella notte contro una pizzeria

0
0

I proiettili, esplosi ad altezza d’uomo, si sono conficcati nel banco del locale Gli spari alle 4.30 del mattino. Una telecamera della zona ha ripreso la scena di Luca Fiori

04 Ottobre 2021

SORSO. Tre colpi di fucile calibro 12 sparati in rapida successione e da distanza ravvicinata contro la serranda della pizzeria “Arte Pizza” quando tutto il paese dormiva da un pezzo. Erano quasi le 4.30 del mattino di ieri quando le tre fucilate hanno perforato la lamiera del locale di piazza Marginesu, fortunatamente chiuso da diverse ore.Uno dei proiettili è rimasto conficcato nella lamiera del banco di lavoro su cui Massimiliano Puggioni, proprietario del locale, prepara le pizze. Gli altri due sono stati recuperati ieri mattina dai carabinieri della stazione di Sorso e verranno inviati ai Ris di Cagliari per essere analizzati.È stato un dipendente del locale, che si trova a pochi passi dal municipio, a notare i tre grossi fori ieri mattina alle 8.30 quando è andato a tirare su la serranda per preparare i panetti delle pizze per la serata. Subito dopo, allertati dal titolare, sono arrivati i carabinieri che hanno avviato le indagini. Una telecamera di una delle attività della piazza avrebbe ripreso tutta la scena: l’arrivo sul posto di un furgone e le fucilate esplose ad altezza d’uomo da una persona che subito dopo si è allontanata indisturbata. I carabinieri hanno acquisito le immagini di diverse telecamere della zona e stanno passando al setaccio fotogramma per fotogramma alla ricerca di ogni minino dettaglio che possa condurli all’identificazione del responsabile dell’atto intimidatorio. La pizzeria “Arte Pizza” si era trasferita in piazza Marginesu un paio di anni fa, dopo i cinque anni trascorsi in via Fiorentina. «Siamo persone oneste – commenta sconcertato Massimiliano Puggioni – non abbiamo nemici e non abbiamo fatto mai niente di male a nessuno. È preoccupante che abbiano sparato ad altezza d’uomo – aggiunge – ma sono certo che non fossimo noi l’obiettivo di chi ha imbracciato il fucile».Ipotesi su cui stanno lavorando anche i carabinieri che effettivamente non escludono che chi ha sparato abbia sbagliato serranda. Quasi una certezza per chi ieri mattina commentava la notizia nei bar del centro all’ora dell’aperitivo. «Quelle fucilate non erano per la pizzeria – sono certi in paese – chi ha premuto il grilletto ha preso male la mira».©RIPRODUZIONE RISERVATA

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome