Nuovi pediatri: gli elenchi sono quasi sold-out

0
6

Il primo professionista ha superato quota 800 e il secondo è già arrivato a 200 Genitori preoccupati per i figli ancora senza medico. Attese risposte dall’Atsdi Luigi Soriga

22 Settembre 2021

SASSARI. Nominata da nemmeno un mese, e già con 810 pazienti in carico, su un massimale di 800. La pediatra Cinzia Anna Deiana non ha più posti disponibili e la collega fresca di incarico, la dottoressa Maria Antonietta Cuccureddu, nel fine settimana ha già superato i 200 assistiti e l’elenco andrà velocemente ad esaurirsi. Tra le mamme ancora in attesa di una risposta dall’Ats c’è nuovamente grande preoccupazione, perché la prospettiva di restare senza un medico di riferimento per i loro bambini è reale. In effetti è bastato un week-end in piazza d’Italia con un gazebo operativo per l’Ats, per evadere una mole impressionante di richieste. Non solo assegnazione di medici di famiglia, problemi di tessera sanitaria e altri intoppi burocratici, ma soprattutto richieste di iscrizione nell’elenco dei pediatri. Un ritmo di smaltimento delle pratiche decisamente superiore rispetto alla lentezza degli uffici di via Tempio, dove gli utenti si mettono in fila alle 7 del mattino per andare via solo dopo ore. Nel gazebo di piazza d’Italia, per avere in mano un foglietto col nome del proprio pediatra, occorrevano mediamente cinque minuti. In soldout ormai la dottoressa Deiana e in rapida saturazione l’agenda anche della Cuccureddu, i genitori si ritroveranno costretti a migrare verso l’hinterland, verso Porto Torres o altre mete pur di trovare un ambulatorio capace di accoglierli. A Sassari, infatti, l’attuale fotografia è la seguente: Bastianina Sini (via Besta) deve gestire 1267 pazienti. Maria Simona Serra (via don Minzoni) è a quota 1259. Poi c’è Michele Quidacciolu (via Umana) con 1070 assistiti. Leonardo Murgia (via Chironi) con 837. Anna Maria Dore (viale Italia) 874. Giovanna Desole (via Don Minzoni) 834. Cinzia Anna Deiana (via Perantoni Satta) con 810. E infine, l’unica con ancora delle caselle libere, Maria Antonietta Cuccureddu che ha appena oltrepassato la soglia dei 200 assistiti. Ma considerando il numero altissimo di famiglie “orfane” dei pediatri andati in pensione, il timore è che la domanda sia ancora una volta di gran lunga superiore all’offerta. La speranza è che molti genitori di bambini con più di sei anni si siano rivolti al proprio medico di famiglia, pur di non rimanere scoperti per così lungo tempo. Ultima annotazione: i pediatri, compresi quelli di nuovo incarico, superano i sessant’anni e sono vicini all’età pensionabile. Per gli assistiti significa, a stretto giro, ripartire nuovamente dal via.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome