L’istituto Segni rinnovato si presenta agli studenti

0
0

Al via l’anno scolastico dopo gli interventi di riqualificazione avviati nel 2020 Il preside Andrea Nieddu: «Siamo pronti ad accogliere gli alunni in sicurezza» di Francesco Squintu

19 Settembre 2021

OZIERI. Conclusi i lavori di riqualificazione avviati nello scorso inverno, l’Istituto di istruzione superiore “Antonio Segni” di Ozieri si è presentato ai propri allievi, all’inizio dell’anno scolastico, sotto una nuova veste, più moderna, efficiente e sicura. I quattrocentocinquantamila euro, trecentomila per il Liceo Classico e centocinquantamila per il Liceo Scientifico, ottenuti dalla Provincia, ente proprietario degli stabili, grazie al bando regionale della Iscol@ e attingendo anche a fondi diretti, sono stati utilizzati per l’efficientamento energetico e per il rifacimento completo della pavimentazione delle aule e degli spazi comuni. «La nostra scuola è pronta ad accogliere in presenza gli studenti in un rinnovato ambiente d’apprendimento – ha detto il dirigente scolastico Andrea Nieddu – e siamo certi che l’avvio del nuovo anno per tutti gli indirizzi del nostro istituto possa avvenire con maggiori certezze e condizioni di sicurezza rispetto al passato. Il personale docente e la struttura amministrativa hanno l’entusiasmo giusto per un anno che non sarà certo facile, ma depone decisamente a favore di un’adeguata ripartenza delle attività didattiche in presenza, la consueta collaborazione tra scuola e famiglie e il livello di maturità dei nostri studenti che hanno dimostrato, anche nei momenti più delicati, alto senso di responsabilità e rispetto per sé e gli altri».Con una circolare indirizzata ai docenti, al personale amministrativo, tecnico e ausiliario, ai genitori e agli studenti, Nieddu ha voluto ricordare quali saranno le norme da rispettare e soprattutto i comportamenti da osservare per contrastare la diffusione del Covid-19. La grande novità sarà ovviamente il famoso green pass, che dovrà essere verificato per tutto il personale scolastico sulla piattaforma ministeriale e dovrà essere esibito da tutti coloro che a vario titolo dovranno accedere alla scuola. L’attività comunque per ora è ripresa senza particolari problemi e grazie anche al piano predisposto nelle scorse settimane e già applicato nella scorsa stagione gli studenti hanno seguito i percorsi stabiliti che prevedono ingressi separati per le diverse zone dell’istituto. Il “Segni”, per monitorare e garantire maggior sicurezza aveva avviato un’imponente campagna di screening con tamponi periodici a docenti, non docenti e studenti e l’attività era proseguita tra presenza e didattica a distanza ma quest’anno tra vaccini e maggiore responsabilità di tutti l’augurio è che si torni alle lezioni in presenza, continuative e senza interruzioni sino ad arrivare alla normalità perduta.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome