Tornano i furti di rame, via dei Ramai al buio

0
0

Sull’episodio indaga la polizia locale che un anno fa, per fatti analoghi, aveva arrestato due giovani
SASSARI. Sono tornati in azione i ladri di rame nel centro storico e hanno preso di mira (tanto per restare in tema) via dei… Ramai.Il furto ha causato – come era già accaduto in passato in altre zone della città – il blackout nella via. Sul posto, dopo la segnalazione di alcuni residenti, sono intervenuti gli agenti della polizia locale per i primi accertamenti e per avviare le indagini che potrebbero ricevere un contributo importante dalle telecamere presenti in quell’area. É possibile, infatti, che gli autori del furto possano essere stati ripresi mentre sfilavano i cavi dell’impianto di illuminazione pubblica.I furti di rame in centro storico non rappresentano una novità: circa un anno fa proprio la polizia locale – a conclusione di una delicata indagine – aveva arrestato due giovani sassaresi di 28 e 22 anni ritenuti gli autori dei furti di rame che avevano procurato un danno di quasi 22mila euro e lasciato per giorni ampie zone completamente al buio.L’attività era partita dopo la denuncia presentata dal dirigente comunale dellìUfficio Manutenzioni, e gli agenti avevano preso in esame i furti compiuti nel mese di agosto del 2020. Le telecamere avevano ripreso i due giovani mentre staccavano le canalette dalle pareti per poi sistemarle dentro dei borsoni. Tra le aree interessate dal blackout dovuto ai furti di rame, c’erano largo Pazzola, via Satta, via Torre Tonda, piazza Mazzotti, via Maddalena,via Maddalenedda, vicolo delle Canne, via Canopolo, via Turritana, via Arcivescovado, via Esperson e via Insinuazione. I due giovani erano stati intercettati mentre cercavano di smerciare a un rivenditore di materiali usati una buona parte della refurtiva (il rame ha un ottimo mercato). Dalle indagini era emersa una lunga lista di furti e di altri reati commessi in un breve spazio di tempo. E alla fine il gip aveva accolto la richiesta del pm e disposto l’arresto preventivo. Il Comune di Sassari aveva deciso di costituirsi parte civile al processo per chiedere il risarcimento del danno.Ora – dopo un periodo tutto sommato tranquillo – i furti di rame sono tornati d’attualità. Stesse modalità (operando sulle linee in tensione, a rischio anche della vita) e intere linee sfilate e portate via con le zone lasciate al buio. Proprio come è accaduto in via dei Ramai.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome