Mezzo milione per il costone franato

0
4

A Castelsardo arrivano i finanziamenti regionali per gli interventi a Pedraladda
CASTELSARDO. La città dei Doria ottiene i finanziamenti per la progettazione e per gli interventi urgenti nella zona della Pedraladda interessata da una spaventosa frana causata dal maltempo nel dicembre del 2020. Dopo diverse giornate di pioggia e vento, circa 50 metri del costone di Via Zirulia, si erano staccati, trascinando in mare una notevole quantità di materiale terroso e rendendo pericolosa la strada, immediatamente interdetta al traffico con senso unico alternato.L’amministrazione comunale ha quindi predisposto un monitoraggio costante, mentre la Regione, nell’ambito dei “Finanziamenti per la progettazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico in aree perimetrate del Pai”, ha previsto, un contributo di 110.000 euro per la «predisposizione degli studi di fattibilità e per la progettazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico in aree perimetrate del Pai», che consentiranno di sviluppare la progettazione fino al livello cantierabile per un intervento complessivo di 600.000 euro. L’assessore all’Ambiente Gianni Lampis ha infatti rilevato che per fronteggiare situazioni di criticità derivanti dai fenomeni di dissesto idrogeologico, non sono certamente sufficienti i mezzi ed i poteri ordinari delle amministrazioni competenti in via ordinaria». Così la giunta regionale ha dichiarato per un anno per Castelsardo lo stato di emergenza regionale a seguito dei fenomeni di dissesto idrogeologico e ha approvato un programma di spesa 400.000 euro per i primi interventi urgenti. «Questi finanziamenti sono il frutto del lavoro svolto di concerto fra la nostra amministrazione e gli organi regionali. – afferma soddisfatto il sindaco Antonio Capula –. La zona era stata già interessata, negli anni addietro, da diversi interventi di consolidamento. Faremo ora ulteriori verifiche sullo stato di conservazione delle strutture realizzate a suo tempo e soprattutto sullo stato di sicurezza della strada. A seguito della progettazione si procederà con gli interventi, finalmente risolutivi».Donatella Sini

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome