A Uri una scuola a misura di bambino

0
1

L’anno scolastico comincia in una struttura rimessa totalmente a nuovo
URI. Oggi, in occasione dell’inizio del nuovo anno scolastico, verrà inaugurata la “nuova” scuola elementare. Nuova perché la struttura è sempre la stessa ma ha goduto di un’importante opera di riqualificazione grazie a una spesa di un milione e mezzo di euro per interventi di messa in sicurezza, ammodernamento ed efficientamento energetico, acquisto di arredi e attrezzature didattiche. Inoltre, sono stati integrati i servizi e aumentate le risorse per migliorare i piani formativi, in costante collaborazione con l’istituto comprensivo.Parte, dunque, nel migliore dei modi questo nuovo anno scolastico, che godrà di ambienti nuovi, confortevoli, in linea con la normativa europea. «Come mamma – ha spiegato la sindaca Lucia Cirroni– ho sentito il dovere di intervenire nelle nostre strutture scolastiche per anni trascurate, in questo caso la scuola elementare da quarantaquattro anni non aveva subito un intervento di manutenzione straordinaria. Come sindaca ho preso l’impegno di ridare al paese delle scuole moderne, efficienti e funzionali, perché è questo che si meritano i bambini».I finanziamenti sono serviti per i nuovi impianti di condizionamento, i nuovi arredi a misura di bambino, l’impianto di illuminazione moderno ed efficiente per abbassare le spese energetiche e l’abbassamento del solaio, per rispondere agli interventi straordinari di messa in sicurezza, nonché la sostituzione della pavimentazione. Nel settore dell’edilizia scolastica, sono oltre 2 milioni e 150 mila euro i fondi che l’amministrazione comunale ha speso in questo mandato amministrativo a beneficio delle strutture. L’intervento delle scuole elementari ne fa parte, come ne fanno parte il trasferimento dell’asilo nido in locali moderni e confortevoli, l’adeguamento del sistema di sicurezza e antincendio della scuola dell’infanzia al fine di renderla più sicura e a misura di bambino, la realizzazione del sistema di accumulo energetico della scuola secondaria di primo grado e l’adeguamento del sistema antincendio. Inoltre, ulteriori finanziamenti sono stati dedicati all’alternanza scuola-lavoro, l’attivazione del tirocinio universitari extracurriculari con i servizi sociali. Sono stati, poi, incentivati i fondi dedicati alle borse di studio comunali e istituite borse di studio per laureati. In questi ultimi cinque anni, poi, sono stati incrementati i fondi per il diritto allo studio, indirizzati per l’attivazione di progetti scolastici e servizi di accoglienza pre e post scolastica (gratuita, poi sospesa a causa del covid).

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome