Siligo, dopo 3 anni l’asilo riapre le porte a 21 bimbi

0
1

L’entusiasmo del sindaco Porcheddu: «Finiscono finalmente disagi e sacrifici» I bambini erano costretti a spostarsi a Thiesi. «Grande risultato per la comunità» di Nadia Cossu

13 Settembre 2021

SILIGO. Nei piccoli paesi esistono segnali che hanno un valore immenso. Che hanno il sapore di rinascita, di speranza per il futuro. Indicano, in sostanza, che con l’impegno e la serietà si possono tracciare strade nuove e raggiungere obiettivi fino a poco tempo prima impensabili. Per questo è comprensibile l’entusiasmo con il quale il sindaco di Siligo Giovanni Porcheddu ha annunciato la riapertura, dopo tre anni, dell’asilo comunale del paese. Che – altro incoraggiante segnale – conta la bellezza di 21 bambini iscritti. Un numero che su una comunità di 800 abitanti è decisamente significativo.«Siamo orgogliosi e felici di poter comunicare la riapertura dell’asilo comunale di Siligo – dice Porcheddu – dopo ben tre anni di chiusura e di forti disagi vissuti dai bambini e dalle famiglie costretti a spostarsi nella struttura dell’infanzia del comune di Thiesi». Il sindaco lo definisce un traguardo importante «che siamo fieri di aver raggiunto – spiega – sia per le motivate esigenze e continue richieste delle famiglie sia per il numero elevato di bambini piccoli presenti nella nostra comunità». L’asilo comunale quest’anno accoglierà infatti 21 iscritti dai 2 ai 5 anni, divisi in due sezioni, primavera e infanzia. La riapertura della struttura darà inoltre occupazione a quattro figure professionali tra maestre e collaboratrici (di cui tre di Siligo) e prevederà l’affidamento, sempre in loco, della mensa scolastica alla cooperativa “Il Girasole” che gestisce anche la casa di riposo e che offre già un servizio domiciliare di pasti caldi agli anziani e ai malati del paese. «Un grande risultato per la nostra comunità quindi – aggiunge Giovanni Porcheddu – sia per il ripristino di un servizio primario di assoluta importanza, sia per la ricaduta economica e occupazionale. E dal prossimo anno l’asilo comunale di Siligo vanterà un numero ancora più alto di bambini, considerate le nascite di questi due ultimi anni».Visti i sacrifici economici recenti l’amministrazione comunale farà ancora di più: «Andremo incontro alle famiglie con un sostanziale contributo per ridurre il costo delle rette e della mensa scolastica – annuncia il primo cittadino – La nostra amministrazione ha pensato ai bambini e anche agli adolescenti attraverso un centro servizi multisport gestito egregiamente dalla Uisp che ha visto il coinvolgimento di circa 50 bambini tra i 3 e i 12 anni».©RIPRODUZIONE RISERVATA

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome