Bassa valle del Coghinas pulizie nei canali di scolo

0
0

In vista dell’autunno, il Consorzio di Bonifica Nord Sardegna avvia le operazioni L’intervento riguarda i 24 chilometri che intersecano i campi di colture ortive di Barbara Mastino

12 Settembre 2021

OZIERI. In vista dell’inizio dell’autunno, il Consorzio di Bonifica del Nord Sardegna avvia le operazioni di pulizia dei canali di scolo della Bassa Valle del Coghinas. L’intervento riguarderà tutti i 24 chilometri che intersecano i campi vocati principalmente alla produzione di colture ortive, prevalentemente carciofi: un incremento rispetto allo scorso anno, nel quale l’ente aveva ripulito solo una parte, ancorché ampia, della rete di canali presenti nel territorio. «Un modo – spiegano dal Consorzio – per guardare con più tranquillità alla stagione autunnale e invernale». Le operazioni inizieranno dalle zone che hanno maggiore necessità di pulizia e saranno effettuate da una ditta specializzata alla quale nei giorni scorsi l’ente con sede a Ozieri ha assegnato l’incarico di esecuzione dei lavori. Opere che, come spiegano sempre dal Consorzio, sono state rese possibili «grazie al reperimento di fondi dalla misura 5.1 del Psr aggiunti a fondi di bilancio e che andranno incontro alle esigenze del comparto agricolo locale, che insiste su un territorio molto fertile e morfologicamente di tipo alluvionale». La ricchezza di questa zona compresa tra Valledoria, Santa Maria Coghinas, Viddalba e Badesi è infatti il Coghinas, il terzo fiume della Sardegna che attraversa tutta la valle, per il quale dagli inizi del ‘900 sono state costruite una serie di infrastrutture idrauliche tra le quali i canali destinati a raccogliere sia le acque alluvionali sia quelle provenienti dalle colline circostanti. «È un intervento fortemente voluto dal comparto agricolo – spiega il presidente del Consorzio Toni Stangoni -, e che è stato possibile realizzare in parte grazie alle risorse pubbliche reperite dal Psr e per la restante parte dal bilancio dell’ente. Il nuovo Cda ha lavorato alacremente in questi mesi difficili per arrivare a ottenere questo risultato: un intervento che avevamo promesso e che ora finalmente vediamo realizzato». Il presidente esprime grande soddisfazione, anche perché ormai da cinque anni non venivano eseguite manutenzioni importanti sulle reti di scolo della Bassa Valle. «Ma questa amministrazione in poco tempo – prosegue Stangoni – ha individuato le risorse per intervenire su una condizione che non poteva più aspettare. E’ necessario però che ci sia la collaborazione di tutti: agli agricoltori che operano in prossimità delle opere di scolo consortili chiediamo di liberare le fasce per consentire una agevole e rapida esecuzione dei lavori». L’intervento inizierà a partire dalla prossima settimana.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome