Rifiuti lanciati oltre il muretto di Balai

0
2

Spettacolo indecoroso tra il marciapiede e le rocce: pochi cestini e molti incivili
PORTO TORRES. Le due rotonde di Balai regalano un meraviglioso colpo d’occhio sul mare del golfo turritano, ma basta volgere il proprio sguardo sotto il muretto che separa il marciapiede dalle rocce sottostanti e questa immagine meravigliosa cambia totalmente fino a divenire squallida. É sufficiente scendere la scalinata che porta al costone, una scalinata semidistrutta dalla salsedine e invasa dagli arbusti che a stento celano cartacce, plastiche, frammenti di vetro delle centinaia di bottiglie – quasi tutte di birra – lanciate o abbandonate negli anni dai maleducati, e tutto cambia. Non solo questa immondizia ormai catalogabile come ordinaria nei vari luoghi seminascosti trasformati in discarica in tutta la città: appena sotto il muro giacciono recentemente abbandonati un triciclo, un pallone sgonfio da calcio, un bidoncino e poco oltre una macchina cavalcabile per bimbi. Rifiuti, questi ultimi, che difficilmente possono essere stati abbandonati da maleducati “ordinari” come invece, appunto, le bottigliette in plastica o i resti alimentari che, ovviamente, attraggono i ratti i quali, a frotte, pasteggiano con questi residui. Nella rotonda mancano i cestini in cui conferire i rifiuti, ma non può essere solo questa lacuna ad alimentare l’inciviltà. Nel frattempo, i ratti proliferano ed i turisti accanto alle foto con la chiesetta di Balai sullo sfondo, conservano l’immagine di una sporcizia indimenticabile. Emanuele Fancellu

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome