Sassari, con la Panda passa con il rosso e poi sperona i carabinieri

0
0

SASSARI. Prima è passato con il semaforo rosso al bivio di San Giovanni sulla ex 131 poi, quando ha visto i lampeggianti blu dei carabinieri dallo specchietto retrovisore, invece di fermarsi e consegnare i documenti ha iniziato una rocambolesca fuga verso Li Punti. È durata pochi minuti, domenica sera, la folle corsa notturna di un macellaio sassarese di 30 anni a bordo di una Fiat Panda. Durante l’inseguimento la Panda e l’auto dei militari della sezione radiomobile dell’Arma sono entrate in collisione un paio di volte, tanto che i due carabinieri hanno riportato lesioni guaribili in dieci giorni. Per il 30enne alla fine sono comunque scattate le manette. Ieri mattina difeso dall’avvocato Stefano Porcu l’uomo è comparso in Tribunale. Il giudice Claudia Sechi ha convalidato l’arresto e su richiesta del pm Antonio Piras ha applicato al macellaio la misura dell’obbligo di dimora con permanenza a casa nelle ore notturne. Il processo è stato rinviato all’udienza del 21 ottobre.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome