Poliziotti in isolamento in hotel inadeguato: la protesta dei sindacati

0
12

SASSARI. «Alcuni poliziotti del Reparto Mobile di Roma sono venuti a contatto con una persona positiva mentre prestavano servizio a Sassari, dove li aveva inviati il Viminale, ma hanno subìto dall’Assl di Sassari un trattamento del tutto inaccettabile». Lo denuncia Vincenzo Chianese, segretario generale di Es Polizia, secondo il quale «i colleghi dovevano essere ospitati in una struttura alberghiera dignitosa e salubre, mentre invece si trovano in un compendio ancora in fase di allestimento, dove non ci sono le condizioni alloggiative minime».Secondo il sindacalista, il questore si è già attivato «sia con una vibrata protesta formale nei confronti dell’Assl, sia mediante la ricerca di soluzioni alternative in altre province limitrofe, dove altri poliziotti nella stessa situazione sono ospitati dignitosamente». «Il gestore della struttura – precisa Chianese – avrebbe fatto ben presente all’Assl sassarese che i poliziotti avrebbero soggiornato in stanze prive di tv, di un tavolo per mangiare, di un armadio e financo di pulizie accurate». Per questo, la siglia chiede che «l’Assl chiarisca subito pubblicamente l’accaduto». «Questo trattamento – attacca Chianese – non sarebbe accettato da nessuno, ma è tanto più incredibile verso servitori dello Stato che rischiano di aver contratto il virus al servizio della comunità». (ANSA).

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome