Nei giorni scorsi, personale della Questura di Sassari ha denunciato in stato di libertà un 34enne di Acerra (NA) per truffa on-line.

0
0

Nei giorni scorsi, personale della Questura di Sassari ha denunciato in stato di libertà un 34enne di Acerra (NA) per truffa on-line.In particolare, la truffa, avvenuta su un portale telematico dedicato agli annunci di vendita, ha visto come vittima una giovane ragazza sassarese, attratta dal vantaggioso prezzo con cui è stato messo in vendita un drone. Come da accordi la giovane ha versato la somma di denaro richiesta tramite il circuito PayPal sul conto dell’uomo ma, nonostante l’avvenuto accredito sul conto indicato, dopo parecchi giorni e oltre la data convenuta di consegna, l’oggetto non le è mai arrivato. Quando ha provato – più volte-  a contattare il venditore, quest’ultimo era già sparito.Dopo la denuncia il personale della Squadra Mobile della Questura di Sassari ha effettuato elaborati accertamenti sulle banche dati pervenendo all’identificazione del truffatore che risultava aver alle sue spalle numerosi episodi analoghi relativi ad oggetti e polizze assicurative vendute on-line su differenti piattaforme telematiche ad ignari clienti che, avevano tentato di rintracciarlo – inutilmente – attraverso i numeri di cellulare forniti per gli accordi, recapiti successivamente risultati a persone sconosciute e non rintracciabili.La rete della cyber-criminalità va tessendo trame sempre più sottili e complesse da sbrogliare che, tuttavia, grazie alla certosina attività della Polizia di Stato si concludono, come nei casi narrati, col deferimento dei truffatori all’Autorità Giudiziaria.La Polizia di Stato raccomanda ancora di adottare le dovute precauzioni per prevenire le frodi informatiche, contattando direttamente le persone o le aziende che propongono “l’affare” e, nel dubbio, di rivolgersi alla Polizia Postale.

leggi l’articolo su: Sardegna Reporter

#Sassari #sardegnareporter #vivisassari #Cronaca, News

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome