Ponyadi: per la Sardegna medaglie d’oro nell’Endurance e d’argento nel Polo

0
2

Alle Ponyadi disputate ad Arezzo le squadre della Fise Sardegna concludono al settimo posto nel medagliere nazionale, con 4 ori, 6 argenti e 2 bronzi. Un buon risultato se si considera che l’isola lascia dietro con notevole distacco ben 11 regioni e si avvicina al Lazio. L’ultima giornata all’Arezzo Equestrian Center ha regalato l’argento nel Polo per la formazione isolana del tecnico Piera Monti, che ha ceduto il passo soltanto alla Lombardia e ha saputo battere il Lazio nettamente e pareggiare contro la seconda squadra della Lombardia, conquistando poi nella classifica finale una migliore differenza reti.La squadra sarda Under 14 è composta da Anita Putzu, Giorgia Lai e Anna Deiana. Il tecnico Piera Monti commenta: “Il risultato ci rende comunque felici perché questo è il primo anno, le ragazze hanno iniziato da poco ma hanno dimostrato di essere agguerrite e di crescere in fretta”.La Sardegna 2 è invece arrivata quarta con Francesca Dessena, Maria Riu e Cristian Ledda.La Fise Sardegna sta puntando forte sul polo e il lavoro fatto in pochi mesi è promettente.Endurance prende tutto. Nell’Endurance è stata confermata la leadership della Sardegna: la squadra timonata dal tecnico Gianni Delinna ha collezionato 4 medaglie d’oro, una d’argento e 2 di bronzo. Le vittorie sono state ottenute da Rebecca Cuccuru su Rebelde nella Elite 9 chilometri, dove è arrivata anche la vittoria di squadra (Serena Pintore e Maria Teresa Pistidda), nella prova B sui 6 chilometri con Monica Secchi su Rebelde che ha ottenuto pure l’oro a squadre con la collaborazione di Giorgio Ruggero Prezioso, Francesco Casu, Matilda Deligios e Giada Simula.Altre medaglie. Nell’Arezzo Equestrian Center le squadre della Sardegna hanno collezionato altre due medaglie d’argento, nei pony games, grazie alle amazzoni e cavalieri dei circoli Gran Pilù e La Casa del Colle. Un secondo posto nella categoria A1 con la squadra guidata da Emilia Costa che era formata da Francesco Re, Ginevra Cocco e Matteo Marras; l’altro nella A3, con Viola Fiori, Giada Grussu e Noemi Mele, guidate dal tecnico Maria Deiana.Altri due argenti sono stati conquistati grazie alla Gimkana 2 – Serie A3 con Viola Fiori, Noemi Mele e Giada Grussu, e alla Gimkana Jump 40-serie A3 con Noemi Mele e Giada Grussu.Individuali. Bei risultati anche negli individuali, che non concorrevano però al medagliere di squadra. Nel salto ostacoli (tecnico Emanuele Baldinu) tripletta sarda nella categoria 50 “Viva le Ponyadi “: prima Sara Mureddu su Malika ( C.I. Gli Olivastri), davanti ad Angelica Angioni su Rodolfo (C.I. Erikam sport e integrazione) ed Eva Brandinu su Aurora ( C.I. Sardinia e Horses). La squadra per la finale composta da Maria Riu Anna Deiana, Giovanni Marras e da Sofia Zara ha chiuso con 8 penalita.Il bilancio. Il consigliere Alessandra Pes, che rappresentava la Fise Sardegna presieduta da Stefano Meloni, traccia un bilancio soddisfacente: “Al di là dei risultati che premiano il lavoro che stanno portando avanti la Fise e i circoli, è stata una grande festa di sport. Molto emozionante anche la sfilata fatta in apertura”.

leggi l’articolo su: Sassari Notizie

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome