Progetti di utilità, si partirà a ottobre

0
14

L’assessora Fois: «Per i titolari di reddito di cittadinanza presto un impiego»
PORTO TORRES. «Abbiamo posto in essere tutti gli adempimenti amministrativi necessari per poter attivare i progetti Puc. Presumibilmente nei primi giorni di ottobre potremo essere operativi». Le parole dell’assessore ai Servizi sociali Simona Fois rischiarano l’orizzonte – anche temporale – sulla vicenda relativa ai progetti di utilità comunitaria, nei quali saranno impiegati venti beneficiari di reddito di cittadinanza. Il progetto, che inizialmente si pensava potesse partire con l’avvio dell’estate, ha dovuto subire più di un rallentamento a causa di una serie di lungaggini burocratiche ma ora, superate queste, sembra vicino a vedere la luce.«Abbiamo caricato i progetti sulla piattaforma Gepi, adesso inizieranno i colloqui – spiega il vicesindaco –, quindi i beneficiari effettueranno le visite mediche, mentre per la loro formazione e gestione ci appoggeremo alla società in house del Comune, la Multiservizi”. I fondi a disposizione per i Puc ammontano a 12.800,84 euro e permetteranno l’impiego di questo importante personale nello svolgimento di lavori inerenti piccole manutenzioni, nel decoro urbano e verde pubblico ognuno per otto ore settimanali. Come noto, ad essere impiegata sarà soltanto una minima parte dei percettori di reddito di cittadinanza residenti in città, ma il loro lavoro sarà certamente utile a migliorare l’estetica di Porto Torres e costituirà un primo passo per l’attuazione in futuro di altri progetti Puc. Emanuele Fancellu

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome