0
1

Penultimo giorno in Gallura per il festival San Teodoro Jazz, appuntamento musicale dell’estate isolana dedicato al genere di matrice afroamericana e alle sue immediate derivazioni, organizzato dall’omonima associazione culturale con la direzione artistica del clarinettista teodorino Matteo Pastorino. Un doppio appuntamento caratterizzerà la giornata di oggi (sabato 4 settembre): alle 21 aprirà gli appuntamenti musicali di piazza Gallura il progetto “Jumaan” del batterista Juri Altana, nato inizialmente come trio in occasione dei seminari di Nuoro Jazz, con Antonio Masala alla chitarra e Mauro Dore al basso, e trasformatasi successivamente in quartetto dopo l’incontro con il giovane pianista e compositore Jacopo Tore. Ciascuno dei musicisti proviene da universi e percorsi musicali differenti, accomunati dal jazz come unico filo conduttore. La forte complicità tra gli interpreti e l’intensa sensibilità condivisa, permettono al progetto di esprimersi liberamente nell’esecuzione di composizioni originali, standard classici rivisitati e contemporanei in un mix di suoni moderni e improvvisazione. Un’ora più tardi (alle 22) il festival ospiterà il progetto “Nuages” del contrabbassista pugliese Mauro Gargano, per una prima assoluta in Italia. Traendo ispirazione dalla novella di Pierpaolo Pasolini “Che cosa sono le nuvole?” contenuta nel lungometraggio “Capriccio all’italiana” del 1968, il repertorio della formazione é stato composto secondo una logica sentimentale tipicamente pasoliniana, nella quale la poetica dello scrittore si intravede, ma in maniera soggiacente. Ogni composizione é stata intitolata tenendo presente dei molti temi cari a Pasolini, come per esempio la sovrapposizione dei piani narrativi, l’attenzione per i riti popolari ancestrali, il tema della fuga e della diversità, l‘educazione sentimentale, la madre, la saggezza popolare, l’immediatezza del dialetto, elementi che si mescolano ai ricordi d’infanzia di Mauro Gargano. Ne scaturisce una musica in bilico fra jazz, canzone popolare, e musica contemporanea, che ha la capacità di elevarsi, evocando un folle amore “soffiato” da un cielo tanto luminoso che tempestoso. Ad accompagnarlo ci saranno Matteo Pastorino ai clarinetti, Giovanni Ceccarelli al pianoforte e Patrick Goraguer alla batteria. Dopo aver approfondito lo studio del contrabbasso in ambito classico e jazz, alla fine degli anni novanta si trasferice a Parigi Sipario sul festival domenica 5 settembre alle 18 in località Costa Caddu: sul palco salirà il trio SVM, progetto nato nel 2014 dall’incontro tra Andrea Sanna (rhodes e synth), Nicola Vacca (batteria e live electronics) e Mauro Medde (basso elettrico). Tutti i concerti saranno a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria attraverso la piattaforma online eventbrite.it per accedere a ogni evento sarà necessaria l’esibizione del green pass. I posti a sedere saranno limitati e distanziati, nel rispetto delle norme anti-covid.Maggiori informazioni nei canali social del festival e attraverso il sito www.santeodorojazz.com. A San Teodoro sarà possibile sottoporsi a tampone molecolare o antigenico presso: La Piazzetta, 27 Località Puntaldia > cell. +393517715577 | I.Ci.Mar, Località Niuloni > cell. +393389212214 Fino al 30 Settembre a San Teodoro verranno allestite due mostre fotografiche, curate dal Museo delle Maschere Mediterranee di Mamoiada: “La Quotidianità del mito” di Salvatore Ligios, nell’Ufficio Turistico in Piazza Mediterraneo, e “Mamoiada 1960” di Franco Pinna, nei ristoranti La Mesenda & VerdeAcqua. In piazza Mediterraneo, inoltre, nelle serate del 2, 3 e 4 settembre verrà proiettato il video “Maschere e storia del San Teodoro Jazz”, in collaborazione con i fotografi Roberto Sanna e Paolo Addis e il Museo delle Maschere Mediterranee di Mamoiada. San Teodoro Jazz è organizzato dall’Associazione Culturale San Teodoro Jazz con il patrocinio e supporto del Comune di San Teodoro. Oltre al Museo delle Maschere Mediterranee di Mamoiada, tanti i partner e le collaborazioni, tra le quali brand g015, Piccola Libreria Giardino-Mondadori Point San Teodoro, I.Ci.Mar, il Gallo Blu, Ristorante La Mesenda, Ristorante VerdeAcqua, Hotel Al Faro, Hotel Stella Marina, Sardinia BestPrice, VideoFofo Design, Gmn Print, Luka Mura, Amici Miei Paris, Ristorante Lu Brutoni, La Posta Art-Bistrot, Pizzeria In Grano, Maninpasta, Mousiké Live e Bnb Francy. 

leggi l’articolo su: Sardegna Reporter

#Sassari #sardegnareporter #vivisassari #Manifestazioni ed Eventi, News

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome