Sfregiata la scalinata della Provincia

0
1

Vandali in azione in piazza d’Italia nel week-end: divelta e distrutta una fioriera
SASSARI. Ormai nei fine settimana le scorribande notturne e la tendenza al vandalismo sono entrate a far parte della normalità ma questa volta si è esagerate e nel mirino dei vandali è finito addirittura quello che è da sempre considerato il salotto buono della città: Piazza d’Italia. Una delle fioriere sistemate in cima alle scale che conducono sulla terrazza che collega la piazza a Palazzo Sciuti è stata divelta e gettata a terra. Ad accorgersene, domenica mattina, sono stati alcuni passanti che hanno fotografato il disastro dando poi l’allarme.Un atto vandalico gravissimo, anche perché per provocare un disastro simile non basta certo una botta qualsiasi ma bisogna impegnarsi e accanirsi per diverso tempo. Un vero e proprio scempio, uno sfregio a uno dei simboli della città. A denunciare il fatto sui social è stato il consigliere comunale di maggioranza Lucio Carta, che ha postato la foto commentando «Dove vogliamo andare? Spero che il Comune chieda immediatamente la visione della registrazione delle telecamere per individuare e punire questi criminali». Il sospetto è che a compiere il gesto sia stato uno dei tanti gruppi di ragazzini che, purtroppo, nei week-end invade il centro della città lasciandosi andare a comportamenti molto poco urbani. Situazioni che sono state denunciate più volte da tantissimi abitanti del centro storico e degenerate, a volte, anche in aggressioni fisiche nei confronti dei residenti e altri episodi di violenza.In questo caso nel mirino c’è stato appunto uno dei simboli della città e le indagini da parte della polizia locale sono state già avviate per cercare di identificare gli autori. Tra l’altro ad aiutare il lavoro degli investigatori potrebbero esserci le immagini delle telecamere sistemate davanti all’ingresso del palazzo, che ospita la prefettura. Un particolare che probabilmente l’autore, o gli autori, dell’atto vandalico non hanno preso in considerazione e questo potrebbe portarli ad avere nei prossimi giorni qualche brutta sorpresa.Di sicuro, però, c’è da registrare che nemmeno in un periodo nel quale la città è meno popolata e i locali chiusi, i vandali si fermano e continuano indisturbati le loro scorribande in pieno centro. Un problema di sicurezza che, ancora una volta, torna in primo piano e deve essere affrontato dalle istituzioni.

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome