Domani, sabato 31 luglio, è l’ultima giornata di Cinema delle terre del mare con lo spettacolo OUT e la proiezione di Druk.

0
0

Domani, sabato 31 luglio, è l’ultima giornata di Cinema delle terre del mare con lo spettacolo OUT e la proiezione di Druk.Cala dunque il sipario sull’edizione 2021 del festival organizzato dalla Società Umanitaria di Alghero che da sempre indaga il rapporto tra il mare e la settima arte.Domani doppio appuntamento in uno degli spot più affascinanti della città catalana: il Mirador Giuni Russo, belvedere a strapiombo sul mare da cui si ammira l’intero golfo con una suggestiva veduta di Capo Caccia. OUTSi comincia alle 21 con una produzione della compagnia Senza Confini di Pelle in collaborazione con Società Umanitaria. Si intitola OUT, di e con Dario La Stella e Valentina Solinas. Un progetto tra etnografia, architettura e paesaggio che riflette sul significato dell’esposizione, dell’esporsi, del fare outing, ma anche l’essere fuori, l’essere emarginati, isolati, abbandonati dai contesti e dall’interesse pubblico.«OUT è un progetto estetico con una finalità sociale: rivelare quanto lo scarto che produciamo sia uno degli effetti più devastanti della nostra contemporaneità, non solo come forma di inquinamento ambientale ma anche come alienazione sociale». Dario La Stella, Valentina Solinas.DRUKAlle 22,30 proiettore acceso per l’ultimo film di questa edizione del festival: Druk (Un altro giro), Premio Oscar 2021 come Miglior Film Internazionale. Una storia dai molti colori, costantemente al confine tra commedia e tragedia, con punte di grottesco e malinconia: ispirati da una teoria secondo cui l’alcol promuove la creatività, quattro insegnanti di liceo si lanciano in un esperimento: consumano costantemente alcol per vedere come influisce sul loro insegnamento. I primi risultati positivi trasformano il piccolo progetto in un vero studio accademico, ma non tutto va nel verso giusto.«Un altro giro è pensato come un tributo alla vita. Come rivendicazione della saggezza irrazionale che scaccia ogni ansioso buon senso e guarda in basso, nella gioia stessa della sete di vita, sebbene spesso con conseguenze mortali». Thomas VinterbergIL FESTIVAL“Cinema delle terre del mare” andrà avanti sino a sabato 31 luglio, per dieci giorni di cinema vista mare, di incontri con autori, registi, produttori. Ma anche di commistione tra le arti con il teatro danza, i libri, la musica.  Gli eventi sono come sempre gratuiti, ma è obbligatorio il biglietto con il posto assegnato. La biglietteria sarà attiva presso la libreria Cyrano a partire dal 12 luglio, dalle 18 alle 20. Info line: 331 15 94 294. Il festival è sostenuto dalla Regione Sardegna, dal Comune di Alghero, dalla Fondazione Alghero (fa parte del cartellone di eventi estivi #finalmenteAlghero), dalla Sardegna Film Commission. Tra i partner culturali spicca la collaborazione con la Delegació del Govern de Catalunya a Itàlia – Ofici de l’Alguer e l’Acadèmia del Cinema Català. Info e contatti Società Umanitaria – CSC AlgheroPiazza Civica, 14 07041 Alghero (SS) tel. 079.974375  www.umanitaria.it/cinema-delle-terre-del-mare

leggi l’articolo su: Sardegna Reporter

#Sassari #sardegnareporter #vivisassari #Manifestazioni ed Eventi, News

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome