Osilo, addio all’ex sindaco e uomo di sport Pupo Torella

0
12

OSILO . Se n’è andato con il garbo e il riserbo che lo hanno sempre caratterizzato, Admeto (Pupo) Torella, già sindaco di Osilo dal 1995 al 2000. Classe 1935, è morto nella notte fra lunedì e martedì,…
OSILO . Se n’è andato con il garbo e il riserbo che lo hanno sempre caratterizzato, Admeto (Pupo) Torella, già sindaco di Osilo dal 1995 al 2000. Classe 1935, è morto nella notte fra lunedì e martedì, circondato dall’affetto dei suoi cari, la moglie Maria Lucia e i figli Carlo, Enrico, Silvia e Antonio, dopo aver combattuto per anni con un tumore che ne aveva minato il fisico, ma non il carattere, mordente e volitivo. Sempre proiettato nel sociale e con un rapporto speciale con i giovani, Pupo Torella ha ricoperto diversi incarichi nel corso della sua vita. E’ stato presidente della Polisportiva Malaspina negli anni ’70, e poi del Volley Osilo. Ma soprattutto, è stato per anni dipendente comunale, all’ufficio anagrafe e Stato civile del Comune di Osilo. E di lui, tutti gli osilesi ricordano la disponibilità e la capacità di prestarsi per risolvere problemi, di certo non offuscate da impuntature caratteriali che comunque non nascondevano la sua bontà d’animo e la sua propensione per il prossimo. Proprio quelle doti che nel 1995 – quando ancora si parlava poco di “candidati della società civile” – gli consentirono di vincere le elezioni comunali, divenendo sindaco di Osilo dopo anni travagliati, che avevano visto la comunità fortemente divisa e la vita politica locale scadere in conflitti velenosi. Alle elezioni di aprile di quell’anno, la lista “Unione democratica osilese”, guidata da Torella e collocata nel centro sinistra, vinse con 1178 voti e il 43,1 di percentuale. Dei suoi cinque anni di amministrazione, oltre ai risultati conseguiti, si ricorda l’istituzionalizzazione della Corsa all’anello, che proprio nel 1995 venne recuperata e rilanciata a cura del Comune. Per consentire agli osilesi di rendergli omaggio, l’amministrazione comunale ha allestito la camera ardente nel salone comunale Canonico Liperi. I funerali si svolgeranno oggi alle 17. Mario Bonu

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome