Cualbu: «È giunta l’ora di essere uniti»

0
0

Il neo coordinatore del Tips alla guida del gruppo che rappresenta sedici sigle
SASSARI. «È giunto il momento, non più procrastinabile per mettere in campo progettualità, capacità nella programmazione e realizzazione dello sviluppo, unitamente a politiche delle risorse umane, della formazione e dell’istruzione, a politiche di settore e territoriali». Così Battista Cualbu, neo coordinatore del Tavolo Istituzioni Parti Sociali per lo sviluppo economico e sociale del Nord Ovest della Sardegna. Uno strumento che le 16 sigle che lo compongono, con il sostegno attivo dell’Uniss, hanno deciso di riattivare e rilanciare nel decisivo momento di progettazione del rilancio del Nord Ovest dell’Isola. In modo da parlare con voce univoca in una vertenza che si annuncia dura quanto decisiva. Il Tavolo ha prodotto un approfondito documento, condiviso da tutti, con 9 azioni che «intervengono per rimuovere i vincoli che condizionano la competitività: fisco, trasporti e mobilità, infrastrutture materiali e immateriali, transizione ecologica ed energetica, metano, accesso al credito, pubblica amministrazione, con un affiancamento del sistema universitario, importante per la crescita del territorio e più in generale, insieme alla scuola e ai percorsi di formazione».Una road map ambiziosa che Cualbu, affiancato da Valeria Fadda, Pier Luigi Ledda, Massimiliano Muretti, Sergio Salis e Gianluigi Tolu, ieri ha messo a disposizione dell’assemblea e che confluirà nel documento di sintesi che sarà portato lunedì prossimo all’incontro con i rappresentati politici del territorio. «Facciamo squadra, senza colori né distinzioni, per costruire progetti che si concretizzino in azioni concrete e capaci di darci un futuro».

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome