0
1

Obiettivo della III^ edizione di Liquida, festival di lettura giornalistica, che si svolgerà dal 29 luglio al 01 agosto 2021 a Codrongianos nello spazio antistante la Basilica di Saccargia – resta il rispondere a un’esigenza: indagare il giornalismo, i suoi protagonisti, le sue trasformazioni, evoluzioni e degenerazioni al passo con lo scorrere dei tempi e l’innovazione. Tutto ciò a partire dalla cosiddetta dimensione “liquida” della notizia, quella che caratterizza una informazione sempre più destrutturata e resa liquida (appunto) dall’avvento sempre più preponderante dei nuovi media.Liquida aprirà la sua terza edizione alle ore 19 di giovedì 29 luglio con l’incontro “Pagine Nuove“: una viaggio nel presente proiettato al futuro che partendo dallo show journalism d’inchiesta arriva sino al giornalismo d’agenzia made in Sardinia passando per le innovative esperienze dell’informazione isolana affidandosi alla narrazione dei protagonisti di ieri, oggi e domani. Sul palco  interagiranno fra loro i rappresentanti di Indip, Chartabianca, Sardegna Today e Assostampa. Si proseguirà con la lettura di alcuni brani estratti dal libro “Anime Maledette” del giornalista Piero Mannironi, tristemente eprematuramente scomparso, a cura di sua figlia, Bianca Mannironi. Alle 20.30 (“Istantanee di Estinzione”) sul palco assieme a Stefano Liberti ci sarà anche Fabio Deotto (L’altro Mondo). Modera Sante Maurizi. Salirà quindi sul palco di Saccargia uno degli ospiti più attesi della seconda edizione: il giornalista Giovanni Floris, volto dell’approfondimento politico fra i più amati del piccolo schermo, che presenterà il suo libro “L’alleanza”.E poi ancora, l’attore Daniele Monachella (h 20.25) regalerà alla platea della seconda giornata del festival le sue letture “Sul Giornalismo” di Joseph Pulitzer. Riccardo Staglianò, accompagnato da Gianluigi Tiddia, presenterà i suoi “Lavoretti” e “L’affittacamere del mondo” in un incontro dal titolo “Arrotondare il futuro”. Daniela Cossiga e “Apocalittici e Integrati” di Umberto Eco saranno protagonisti del secondo appuntamento con le letture in pillole fissato per le 20.25 di sabato. La novità dell’ultima giornata è l’appuntamento con Vittorio Longhi (“Il colore del nome”): a dialogare con lui Valeria Deplano.Il resto del programmaL’ormai classica tavola rotonda organizzata da Assostampa aprirà i lavori della grande redazione Liquida: assieme a Celestino Tabasso discuteranno sul diritto alla deindicizzazione Vito Biolchini, Gianmario Demuro e Renato Soru. E poi Stefano Liberti che dialogherà con Sante Maurizi, Gherardo Colombo (in collaborazione con Éntula) e Alessio Lasta, ancora Annalisa Cuzzocrea e Beppe Severgnini, Lisa Iotti e Annamaria Testa (modera Pierpaolo Roggero), Giuliana Sgrena e Luca Bottura accompagnato da Alberto Urgu: : alcune delle voci in cartellone, con accento posto sulla dimensione e lo stato del mondo post pandemico e dintorni. Festival che guarda con attenzione alle dinamiche di genere e all’universo femminile. Festival che ospiterà anche Riccardo Noury e Giuliana Sgrena (“Dio odia le donne”, Il Saggiatore), Federico Zatti e Andrea Romano, a confronto sull’attualissimo tema Moby Prince.  LIQUIDA Il festival organizzato dal Comune di Codrongianos con Lìberos, grazie al finanziamento dall’Assessorato alla Cultura della Regione Sardegna e della Fondazione di Sardegna, con il coinvolgimento dei sistemi bibliotecari Coros Figulinas e Anglona, la rinnovata collaborazione con Assostampa, quella attivata con l’Università di Sassari e la preziosa sinergia con il festival Éntula. Media partner dell’evento è Sardinia Post.

leggi l’articolo su: Sardegna Reporter

#Sassari #sardegnareporter #vivisassari #Cultura, News

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome