Truffata dal finto cartomante, la discussione slitta a ottobre

0
20

SASSARI. È stata rinviata per un impedimento della difesa la discussione prevista ieri mattina nel processo a carico di un imputato romeno (anche se da tempo residente a Sassari) accusato di truffa e…
SASSARI. È stata rinviata per un impedimento della difesa la discussione prevista ieri mattina nel processo a carico di un imputato romeno (anche se da tempo residente a Sassari) accusato di truffa e violenza sessuale nei confronti di una donna sassarese. Ingannata, questa la tesi accusatoria, e derubata di alcune decine di migliaia di euro. Lei, parte civile con l’avvocato Luca Diaz, si era fidata di quell’uomo al quale aveva raccontato i suoi problemi “esistenziali”: un ex marito che non pagava gli alimenti, un padre gravemente malato, la convinzione di essere sovrastata da un destino che non le avrebbe riservato nulla di buono. E proprio in questa tempesta di sentimenti per l’accusa avrebbe trovato terreno fertile il piano diabolico – fatto anche di minacce di morte – architettato dall’imputato per farsi consegnare dalla donna 30mila euro, in sei mesi. A un certo punto, esasperata, lei aveva presentato una denuncia in questura e la squadra mobile, a conclusione dell’attività investigativa, aveva arrestato il romeno.La discussione del pubblico ministero Lara Senatore, della parte civile e dei difensori Salvo Fois e Giuseppe Masala è stata fissata per ottobre. (na.co.)

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome