Promocamera, quando fare impresa è un Success

0
0

Promocamera è da sempre impegnata nel supportare i processi di crescita e sviluppo del tessuto imprenditoriale locale attraverso la realizzazione di percorsi di formazione e qualificazione manageriale finalizzati a promuovere e valorizzare la “cultura d’impresa”, divenuta negli ultimi anni una componente importante anche nelle iniziative e nell’offerta di servizi destinati a studenti e operatori di scuole e università nel campo dei percorsi di orientamento e alternanza scuola lavoro.In coerenza con le linee strategiche dell’Ente camerale, grazie anche alla propria capacità di intercettare e gestire al meglio le risorse comunitarie, Promocamera ha recentemente realizzato una serie di azioni nell’ambito del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2014-2020.In particolare, nell’ambito del Progetto Interreg SUCCESS, è stata attivata una rete transfrontaliera di servizi (scouting, coaching e tutoring) per assistere la nascita di imprese nei territori dell’Alto Tirreno (Sardegna, Liguria, Toscana, Corsica e Regione francese del PACA (Provenza, Alpi, costa Azzurra) e favorire la creazione di nuovi posti di lavoro nei settori della Nautica, Turismo innovativo e sostenibile, Energie Rinnovabili e Biotecnologie.“Grazie ai Programmi Comunitari, accompagniamo le imprese verso un contesto sempre più dinamico e competitivo, creando sinergie anche al di fuori del territorio nazionale- spiega il presidente di Promocamera, Francesco Carboni- Il filone di attività camerali per promuovere una “imprenditorialità diffusa” prende spunto dal ritorno di attenzione, sia a livello nazionale che comunitario, per il tema della creazione d’impresa e dell’autoimpiego nei processi di “job creation”, vista l’esigenza di affrontare l’attuale stato di crisi tramite uno spostamento dalle sole “politiche passive” alle “politiche attive del lavoro”, tese dunque all’intraprendenza, alla mobilità e alla creazione di nuovi posti e opportunità di lavoro.Uno dei principali servizi ha riguardato l’attivazione di un percorso formativo collettivo di 33 ore che è stato realizzato in modalità a distanza attraverso la piattaforma Google Meet, con il supporto professionale della Rumundu Academy, grazie al quale 18 partecipanti residenti in Sardegna, hanno avuto la possibilità di aumentare le proprie competenze per la creazione di una nuova impresa.Il percorso ha riguardato i temi dello sviluppo della propria idea, della valutazione del mercato e della concorrenza, della pianificazione strategica, del business planning e dell’organizzazione aziendale, del marketing e della comunicazione strategica, dei business model, della normativa vigente e dei vantaggi fiscali per la creazione di una startup innovativa, delle opportunità per sostenere finanziariamente il proprio progetto, della tutela della proprietà intellettuale e della gestione dei rischi connessi alla sicurezza.La transfrontaliarietà del progetto in questa fase si è concretizzata con l’organizzazione da parte dei partner di webinar che hanno consentito ai partecipanti di approfondire le conoscenze della filiera in cui andranno ad avviare la loro impresa.Successivamente, con lo scopo di perfezionare l’idea imprenditoriale dei candidati e renderla operativa nel mercato, 11 degli iniziali 18 partecipanti, hanno beneficiato di ulteriori 25 ore in “coaching individuale e personalizzato” coadiuvati e motivati da coach esperti di creazione di impresa.Un premio del valore di 8.000 euro, a copertura del 70% delle spese di avvio e costituzione, è stato attribuito ai 6 aspiranti imprenditori che si sono distinti durante il percorso formativo e che hanno costituito la loro impresa entro il 30 giugno  2021:Tanti piccoli business capaci di creare un alto impatto, eccoli in sintesi:Francesco Piras di Olbia ha costituito “PASSISENDE”: lui è una guida ambientale escursionistica che in collaborazione con altre figure professionali qualificate, crea percorsi di sviluppo delle “autonomie” (persone con disabilità, bambini, adulti) attraverso attività che si svolgono immerse nella natura con finalità terapeutiche.Davide Fancellu di Olmedo: la sua idea è nata durante la pandemia e si basa sulla creazione di itinerari di viaggio su misura costruiti sulle esigenze e necessità del cliente, suggerendo mete poco conosciute principalmente nell’entroterra, borghi, siti archeologici, partendo dalla piattaforma www.travelplannerfamily.com.Massimiliano Cadeddu di Alghero, forte del fatto che il cicloturismo in epoca covid non ha subito crisi ma la ripresa degli hotel e dei territori, secondo diversi studi di settore, parte dalle “due ruote”, si propone di realizzare prodotti di escursionismo esperenziale, sotto forma di percorsi cicloturistici principalmente rivolti a persone con disabilità, dove l’offerta in Sardegna è pressoché inesistente.ALBEREA è la Startup innovativa costituita presso il Registro Imprese di Sassari da Gonare Marongiu di Monastir; è una Società Benefit, una nuova forma societaria nata negli Stati Uniti nel 2010 con una vocazione sociale ed ambientale oltre ad essere un’impresa che crea profitto. Grazie a SUCCESS hanno concretizzato l’idea che avevano da anni, che è quella della riforestazione del Mediterraneo partendo dalla Sardegna; oggi più che mai la tematica è attuale e contribuisce a risolvere i problemi del nostro tempo: cambiamento climatico, desertificazione, temperature estreme, impoverimento del suolo, impatto industriale. Il loro progetto è quello di piantare boschi e foreste utilizzando specie autoctone da frutto e buone pratiche di coltivazione.Stefano Scarpa di Iglesias all’inizio del percorso aveva un’idea di società commerciale, durante il percorso si è trasformata in società di servizi e alla fine è nata la Warfree Service Società Cooperativa, che impiega 4 persone ognuna con una sua competenza specifica, fornendo servizi alle imprese turistiche con il marchio “Warfree”, ossia che rispettano una carta di valori, all’interno di un marketplace multicategoria www.Warfree.net, che sarà pronto entro fine agosto e  che consentirà l’inserimento di pacchetti turistici,  la gestione delle relazioni tra i turisti, le strutture ricettive e le visite guidate e la combinazione di diverse offerte turistiche incentivando la collaborazione fra le imprese.Nicolò Raffaele Soggiu ha finito il percorso SUCCESS ed inizia la sua attività Just Sail di noleggio imbarcazioni ad Alghero dove oggi ha circa 20 concorrenti; avrebbe voluto iniziare con un catamarano ma era troppo costoso ed ha acquistato un Fisherman con consolle centrale ed ha in gestione un J24 per portare i turisti a fare escursioni nell’arcipelago, puntando quindi sulla qualità del servizio offerto ed individuando il servizio più adeguato per ciascun cliente attraverso il sito www.justsailcharter.com/.“Il supporto e i servizi per i neo imprenditori non si concludono certo con il Progetto Success; la Struttura tecnica di Promocamera, grazie ad un’articolata quanto nutrita gamma di servizi di sostegno all’attività di impresa – conclude Carboni- sarà come sempre a disposizione delle imprese, organizzando ulteriori e più specifici momenti di formazione e individuazione di opportunità di promozione e commercializzazione dei loro prodotti sui mercati nazionali ed esteri.Il progetto culminerà nel SUCCESS PITCHING DAY, che si svolgerà ad Alghero il 15 settembre 2021. Questo evento di livello internazionale darà ai vincitori dei premi di tutte le regioni partner l’occasione di presentare il proprio progetto imprenditoriale ad una nutrita platea di esperti formata dalla Commissione di partenariato transfrontaliera, dai vari Comitati locali, ma soprattutto da potenziali finanziatori e portatori di interesse.  Durante la giornata verranno inoltre organizzati degli incontri BtoB dove le 35 neoimprese della Corsica, del Var e Alpi Marittime, Sardegna, Liguria, Toscana  avranno la possibilità di approfondire la loro conoscenza con la finalità di attivare delle collaborazioni di business.

leggi l’articolo su: Sassari Notizie

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome