Il Tennis club Chiaramonti, una realtà in crescita

0
0

La stagione della società guidata da Alessandro Muroni si è conclusa con una lunga serie di successi
CHIARAMONTI. La stagione 2020/21 del Tennis Club Chiaramonti si è conclusa con ottimi risultati e con buoni auspici per la prossima ripresa a settembre. Nonostante il lungo periodo di restrizioni dovuto alla pandemia, la società sportiva guidata dal presidente Alessandro Muroni, coadiuvato dagli altri dirigenti e dal neo eletto consigliere Claudio Truddaiu, non ha mancato di impegnarsi nella programmazione e nell’incremento della propria attività amatoriale e agonistica. Grazie anche al nuovo campo in green-set, realizzato dall’amministrazione Unali, il sodalizio più longevo del territorio anglonese ha visto crescere notevolmente l’interesse per il tennis, testimoniato dalla continua richiesta dell’utilizzo del nuovo impianto non solo da parte dei chiaramontesi, ma anche da atleti provenienti da Ploaghe, Viddalba, Nulvi e Sassari. Attualmente il Tennis Club Chiaramonti conta circa 40 atleti, alla cui direzione tecnica la società ha confermato il coach Pierpaolo Giua di Sassari che, ormai da qualche anno, con grande professionalità segue la crescita tecnica e la preparazione fisica degli iscritti alla scuola tennis. Il 29 giugno, a conclusione dei corsi, per volontà dell’istruttore Giua e del suo aiuto Pierfranco Cossu, si è svolto un torneo dedicato ai bambini under 10 che frequentano il corso di avviamento. Si tratta di Katia Murru, Alessandro Truddaiu, Alessio Brunu, Anna Truddaiu, Emma Moretti, Fabrizio Pinna, Gabriele Migaleddu, Giorgia Canopoli, Nicola Sarobba, Tarah Satta e Ylenia Cossiga. Il mini-torneo ha evidenziato la crescita tecnica di tutti i partecipanti, a conferma del buon lavoro svolto. Dopo diversi e impegnativi set, sono arrivati in finale Nicola Sarobba ed Emma Moretti che si è aggiudicata la vittoria finale. Per quanto riguarda l’attività amatoriale e agonistica il Tennis Club Chiaramonti ha appena concluso il Campionato provinciale a squadre “Uno smash per ripartire”, organizzato dal CsaIn Coni, classificandosi al quarto posto. La lunga competizione ha visto la partecipazione di 15 atleti e l’esordio in un campionato provinciale di ben sei tennisti tra i quali l’appena 12enne Angelo Duci. Il presidente Muroni ha rimarcato che «lo scopo principale della società è quello di costruire un percorso che educhi alla cultura sportiva, intesa a favorire il benessere psico-fisico, favorendo iniziative atte all’integrazione e all’inclusione sociale». Letizia Villa

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome