Li Punti stasera si ferma per dire addio ad Alessio

0
0

Alle 16 il funerale a San Pio X. Domani sera niente maxi schermi nelle piazze  Abbraccio commosso tra i familiari della vittima e il ragazzo che guidava l’autodi Luca Fiori

11 Luglio 2021

SASSARI. Ci sarà tutto il quartiere, i suoi amici e la sua squadra di calcio e in tanti arriveranno dal resto della città, questo pomeriggio alle 16 nella chiesa parrocchiale di San Pio X a Li Punti per dire addio ad Alessio Murgia il diciottenne sassarese morto nella notte tra martedì e mercoledì in un incidente stradale, dopo i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia in semifinale agli Europei di calcio.Ieri mattina il medico legale Francesco Serra ha completato gli esami e gli accertamenti sulla salma del giovane calciatore del Li Punti, disposti dal titolare dell’inchiesta, il sostituto procuratore Giovanni Porcheddu e poi il corpo è stato restituito ai familiari. La ricognizione ha evidenziato profondi traumi alla testa e al collo dovuti al terribile impatto con l’asfalto. Solo tra sessanta giorni si conosceranno i dettagli della perizia.Intanto proseguono le indagini da parte dei carabinieri della compagnia di Sassari per far piena luce sul tragico incidente, per cui è indagato per omicidio stradale l’amico 21enne di Alessio che guidava la Lancia Ypsilon. Il giovane è ancora sotto choc e ieri insieme ai genitori ha incontrato i familiari di Alessio in camera mortuaria. Le due famiglie distrutte dal dolore si sono abbracciate in silenzio.Gli amici del giovane calciatore hanno voluto ricordare il 18enne con una grande striscione in cui hanno scritto: “Alessio è sempre con noi” che hanno appeso davanti alla sua abitazione, dove è stata anche affissa, accanto a dei mazzi di fiori, una maglietta della nazionale di calcio con il numero 10 e il nomignolo “Murgetto”.Alessio era innamorato della vita, dei suoi amici e del gioco del calcio. Martedì scorso era felice dopo la vittoria dell’Italia e aveva festeggiato fino a notte fonda con gli amici in piazzale Segni. La tragedia si è verificata sulla via del rientro, quando ancora in tanti – nonostante l’ora tarda – stavano continuando a far festa.Ieri mattina il sindaco Nanni Campus ha riferito al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, riunito in Prefettura, che per domani in occasione della finale dei campionati Europei Italia – Inghilterra ha disposto il divieto di istallare di maxi schermi nelle piazze della città. Una decisione presa anche alla luce dei dati sui contagi in città, quadruplicati in una settimana, passando da 4 a 17. Ma forse anche per tentare di contenere la follia che collettiva che martedì scorso si è poi conclusa con la tragedia in cui ha perso la vita il povero Alessio.©RIPRODUZIONE RISERVATA

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome