L’accoltellatore era appena uscito dal carcere

0
14

ll gup ha confermato l’arresto di Ilario Marini. Il 40enne aveva lasciato Bancali solo una settimana fa
SASSARI. Aveva lasciato il carcere di Bancali da soli cinque giorni Ilario Marini, il quarantenne sassarese che mercoledì notte ha perso la testa e ha accoltellato un vicino di casa dopo una lite condominiale all’interno di una palazzina nel quartiere di Latte Dolce.L’uomo stava scontando una condanna per una coltellata inferta a novembre dello scorso anno al cliente di una panetteria che aveva difeso la commessa in difficoltà, davanti alle minacce del 40enne che chiedeva con insistenza delle monete per comprare una birra. Il giudice dell’udienza preliminare Carmela Rita Serra lo scorso marzo lo aveva condannato con il rito abbreviato per lesioni aggravate a tre anni e quattro mesi di reclusione, non accogliendo la richiesta del pubblico ministero Lara Senatore che aveva sollecitato invece per lui la condanna a dieci anni di carcere per tentato omicidio.Una settimana fa l’uomo aveva ottenuto di scontare il resto della pena agli arresti domiciliari e una volta lasciato il carcere di Bancali è andato a vivere a casa di un amico che gli ha offerto ospitalità. Dopo pochi giorni Marini ha iniziato ad avere problemi con gli altri condomini e in particolare mercoledì notte ha avuto una violenta discussione con Antonello Pulina, suo coetaneo.Al termine di un incontro “chiarificatore” nell’abitazione in cui Marini era ospite, il 40enne ha preso un coltello da cucina e ha accoltellato il vicino di casa. L’intervento della polizia è stato richiesto dal personale del 118, allertato dalla moglie di Pulina. Dopo le coltellate l’uomo è infatti fuggito verso il suo appartamento ma una volta arrivato a casa sanguinante ha perso i sensi. Ieri mattina, difeso dagli avvocato Paolo Spano e Andrea Piroddi, Ilario Marini è comparso davanti al giudice delle indagini preliminari Antonello Spanu che ha convalidato l’arresto e confermato la custodia cautelare in carcere. (l.f.)

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome