Sassari. Sequestrati dai funzionari ADM prodotti non conformi in un negozio nella zona industriale

0
2

In applicazione del Protocollo d’Intesa siglato il 25 giugno 2020 da Agenzia Dogane e Monopoli Direzione Territoriale di  Toscana,  Sardegna  e Umbria  e  Comune  di  Sassari,  finalizzato all’accertamento  di  violazioni  in  materia  di  diritti  di  proprietà  intellettuale  e  di  sicurezza  dei  prodotti, i funzionari ADM di Sassari, unitamente all’ufficiale e agli agenti del Nucleo di Polizia Commerciale del Comando di Polizia Locale, hanno effettuato un’operazione antifrode presso un punto vendita ubicato nella zona industriale di Sassari che ha portato al sequestro di circa 4 mila articoli per l’immissione sul mercato di diverse tipologie di merce, prevalentemente giocattoli, sprovvisti della necessaria marcatura CE e che a vario titolo violavano le normative in materia di sicurezza dei prodotti destinati ai bambini. Nello specifico, per oltre 2 mila pezzi è scattato il sequestro amministrativo ai sensi dell’art. 13 della Legge  n.  689/81  con sanzione  amministrativa  che  va  da  un  minimo  di  1.500  euro  a  un  massimo  di  10.000  euro per  aver  posto  in  commercio  sul  territorio  nazionale  giocattoli  non  conformi  agli  standard  di  sicurezza  e  sprovvisti  della  marcatura  CE;  per circa  1.500  pezzi  con  marchio  CE  contraffatto  è  stata  trasmessa  apposita segnalazione  all’Autorità  Giudiziaria  per  ipotesi di reato di cui agli artt. 515 e 517 c.p. per frode in commercio e per uso di prodotti con segni falsi o contraffatti, usurpando titoli di proprietà industriale.Venivano infine sequestrate  200  maschere  da  sub,  definite   DPI  di  I  categoria,  anch’esse prive della prevista marcatura CE.

leggi l’articolo su: Sassari Notizie

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome