I 10 anni del centro famiglia Lares confronto su sanità e sociale

0
1

OZIERI. Una conferenza informativa con esperti, un documentario informativo e tavoli tematici aperti alla partecipazione pubblica sono il menu dell’evento che venerdì 25 giugno a Ozieri celebrerà i…
OZIERI. Una conferenza informativa con esperti, un documentario informativo e tavoli tematici aperti alla partecipazione pubblica sono il menu dell’evento che venerdì 25 giugno a Ozieri celebrerà i dieci anni di attività del centro per la famiglia Lares del Plus del distretto sanitario di Ozieri, presidio riconosciuto nel sostegno alle famiglie, apprezzato anche per la capacità di sensibilizzare a stili di vita salutari e promuovere processi di aggregazione e crescita sociale con la valorizzazione di nuove competenze e del protagonismo giovanile. Location dell’evento, per venire incontro alle attuali esigenze e norme di distanziamento, saranno gli ampi spazi della sala ricevimenti Gli Oleandri, dove per tutta la giornata si alterneranno le varie fasi del convegno, intitolato “La famiglia: crescita, libertà, cambiamento: i dieci anni di storia del centro per la famiglia Lares”. Si inizia la mattina dalle 9 alle 14 con il saluto delle autorità (il sindaco e l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Ozieri, capo ambito Plus) e di professionalità del settore. I tavoli tematici, previsti nel pomeriggio dalle 15 alle 18.30, i si svolgeranno nella sede del Lares in via Leonardo Tola a Ozieri. «L’iniziativa – spiegano gli operatori – costituirà un momento prezioso per presentare una sintesi dei risultati raggiunti, per aprire un confronto con altre esperienze e stimolare una co-progettazione con i vari attori territoriali istituzionali e non». In apertura sarà proiettato il documentario che dà il titolo al convegno, con interventi dell’assessorato regionale alla Sanità e Assistenza sociale, della direttrice dell’Anci Sardegna, del direttore del servizio Socio Sanitario Ats Sardegna e della componente Ats dell’Ufficio di Piano del Plus, dei referenti dei centri per la famiglia del distretto di Alghero, dell’Unione dei Comuni del Terralbese e dell’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Monserrato, in un confronto critico e costruttivo sulla capacità di rispondere ai bisogni dei territori, ai modelli organizzativi e ai ruoli operativi impiegati. I tavoli tematici saranno alle 15.30 e saranno accessibili previa iscrizione (entro le 12 di sabato 24) al sito www.centrofamiglialares.it nella sezione dedicata. Condotti da esperti dei vari servizi, riguarderanno i servizi Età evolutiva e Spazio neutro: “Emozioni cre-attive. La sintonizzazione emotiva nella relazione genitori-figli”; promozione delle In-Dipendenze e Spazio Donna: “Dipendenza affettiva o libertà”; App Giovani: “Giovani Liberi e Creativi. Dove?”; Affidamento Familiare e Adozione: “Storie dall’Affido”. «L’auspicio – dicono gli operatori – è riuscire a far convergere, in questa importante iniziativa, una cospicua partecipazione di tutte le comunità del distretto, con l’obiettivo di favorire l’incontro e lo scambio tra realtà territoriali eterogenee». Barbara Mastino

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome