Edicole da valorizzare, anche il sindaco Mulas si schiera con l’Anci

0
2

PORTO TORRES. Il sindaco Massimo Mulas aderisce all’appello lanciato dall’Associazione nazionale Comuni d’Italia Anci, attraverso il presidente Antonio Decaro, sulla valorizzazione delle edicole come…
PORTO TORRES. Il sindaco Massimo Mulas aderisce all’appello lanciato dall’Associazione nazionale Comuni d’Italia Anci, attraverso il presidente Antonio Decaro, sulla valorizzazione delle edicole come luogo di divulgazione delle informazioni ed erogazione di servizi al cittadino. «Mi unisco all’invito di rilanciare il ruolo delle edicole e dei giornali – dice il primo cittadino – perché ritengo che rappresentino un presidio fondamentale sul territorio: le edicole sono luci accese in strada, riferimenti per i quartieri, piccoli luoghi di socialità intorno ai quali si articola una parte della vita dei cittadini. Porto Torres farà la sua parte per contribuire alla definizione del protocollo tra l’associazione dei Comuni e la Federazione degli editori – aggiunge – per potenziare i servizi da erogare in queste piccole e indispensabili strutture di prossimità».Uno degli esempi più eclatanti dell’importanza di questi presidi a Porto Torres l’ha data l’edicola di Emanuele Riu, alla fine del corso Vittorio Emanuele, durante tutto il periodo di pandemia. Diventando un punto informativo sia per i cittadini che chiedono informazioni su orari e biglietti per pullman e tram. Sia per i passeggeri italiani e stranieri che imbarcano e sbarcano dalle navi di linea. Da mesi la rivendita di giornali e riviste funziona anche come biglietteria per Trenitalia, con la possibilità di acquistare i biglietti per le tratte sarde e nazionali. Un’edicola che si è trasformata nel tempo in un infopoint, quindi, offrendo servizi per i viaggiatori in transito e per chi deve fare poca fila per pagare tasse universitarie o altri tributi. Esattamente un anno fa era stata la Regione, attraverso parole del presidente Christian Solinas, a voler rafforzare le politiche di accoglienza turistica nell’Isola definendo l’identità culturale e ambientale attraverso un programma di comunicazione digitale con il coinvolgimento attivo delle edicole in Sardegna. «Pensiamo al futuro – aveva detto –: superare in fretta questa emergenza fornendo un supporto per rendere competitiva la nostra isola è uno dei nostri obiettivi». (g.m.)

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome