Alghero, due colpi in una settimana: preso il rapinatore seriale

0
5

Carabinieri e polizia hanno arrestato un 53enne con precedenti. Era entrato in azione armato di coltello, determinante la sinergia nelle indagini di Gianni Bazzoni

22 Giugno 2021

ALGHERO. Due rapine, una riuscita e l’altra tentata, ai danni di altrettante donne nel centro storico di Alghero. Il rapinatore seriale era riuscito a farla franca ma in pochi giorni gli investigatori – con una sinergia particolare tra carabinieri e agenti del commissariato di polizia – sono riusciti ad arrestare il presunto responsabile: si tratta di Pietro Martinez, 53 anni, algherese. L’uomo è stato fermato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Sassari.Gli episodi sui quali stava lavorando assiduamente i carabinieri della compagnia di Alghero e gli agenti del commissariato della polizia di Stato, risalgono alla settimana scorsa.Il primo aveva riguardato una giovane donna che – dopo aver prelevato del denaro contante al bancomat – era stata avvicinata da un uomo che, con la minaccia di un coltello, si era fatto consegnare l’intera somma che teneva nella borsa. In quel caso c’era stato l’immediato l’intervento degli agenti di polizia che nel corso delle indagini erano riusciti ad ottenere elementi utili per l’individuazione del responsabile che, nel frattempo, era riuscito a scappare per le vie del centro.Il secondo fatto, invece è dello scorso sabato: nel pomeriggio un uomo si è introdotto in un negozio di frutta e verdura e, sempre armato di coltello, ha tentato di impossessarsi dell’incasso della giornata. La reazione della commessa, che è riuscita ad allontanarsi e a chiedere aiuto, ha fatto scattare l’allarme. E in pochi minuti sono arrivati sul posto i carabinieri della compagnia di Alghero. Dalle testimonianze sono emersi particolari che hnno consentito ai militari di indirizzare le indagini in una direzione precisa. Anche in questo caso, però, il rapinatore era riuscito a fare perdere le tracce scappando per le vie del centro.Carabinieri e polizia hanno messo in atto una attività sinergica che ha portata alla chiara individuazione dell’autore delle rapine e alla raccolta di una serie di elementi di prova che poi hanno consentito all’autorità giudiziaria di emettere l’ordine di carcerazione.Di fondamentale importanza si sono rivelate le immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza nelle zone dove il rapinatore è entrato in azione, oltre ad alcune testimonianze davvero preziose. Le indagini di carabinieri e polizia hanno quindi consentito di raccogliere «precisi e concordanti indizi di colpevolezza» nei confronti del 53enne di Alghero (con precedenti specifici: anni fa, sempre armato di coltello, aveva rapinato il titolare di una tabaccheria a Sassari e un automobilista ad Alghero) che è stato quindi arrestato e rinchiuso nel carcere di Bancali.©RIPRODUZIONE RISERVATA

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome