«Subito i ristori, la crisi è drammatica»

0
6

Bono. Appello dell’opposizione al sindaco: attività produttive in ginocchio
wBONO. «Approvate il bilancio o sarà una strage». È questo l’appello che il gruppo di opposizione “Rinnovamento e rinascita” rivolge al sindaco Elio Mulas. «Bisogna fare in fretta – sottolinea l’opposizione – per corrispondere i ristori alle attività ed agli autonomi». L’opposizione chiede che la maggioranza approvi celermente il bilancio di previsione e del conto consuntivo per far sì quindi che vengano attivati il prima possibile, i ristori per le tante attività produttive del paese. La comunità di Bono ha vissuto l’epidemia in maniera molto forte con diversi focolai da dicembre fino a poco tempo fa. Questo ha causato la chiusura totale del paese per diverse volte. Un quadro più che negativo per la popolazione di Bono come ha spiegato la minoranza: «La nostra comunità oltre alle chiusure stabilite dai vari decreti, ha dovuto subire ulteriori chiusure locali per arginare la recrudescenza del virus. Le piccole comunità dell’entroterra stanno vivendo ancora in maniera più dura la drammaticità del momento». Da qui il bisogno di esternare un accorato appello al sindaco: «A più riprese, come gruppo di minoranza abbiamo portato all’attenzione del consiglio comunale proposte a sostegno di famiglie e lavoratori, misure spesso bocciate dal gruppo di maggioranza. Il nostro intervento non vuole essere una critica, ma è un appello che rivolgiamo al sindaco ed al suo gruppo affinché vengano adottate tutte quelle misure atte a garantire la stabilità economica di questo paese».Elena Corveddu

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome