L’hub riparte con 1300 vaccini in 10 ore

0
14

L’area fieristica è stata riconsegnata all’Ats dopo i disagi di sabato pomeriggio. In programma interventi sulle caditoie  di Luca Fiori

21 Aprile 2021

SASSARI. Riconsegnato a tempo di record dopo l’allagamento di sabato pomeriggio, in attesa di imminenti interventi sulle caditoie per scongiurare che gli anziani in fila per il vaccino si ritrovino un’altra volta con i piedi bagnati, ieri mattina lo spazio fieristico di Promocamera a Predda Niedda ha ripreso la sua funzione di hub vaccinale dopo un giorno di stop forzato.La giornata è iniziata con un ingorgo ai cancelli e qualche protesta da parte di chi ha dovuto lasciare la macchina a distanza e fare alcune centinaia di metri a piedi sull’asfalto, ma con il passare della mattinata la situazione è ritornata nei binari della normalità. A fine giornata sono stati circa 1300 i cittadini che hanno ricevuto la dose di vaccino.«Dopo la bomba d’acqua di sabato – spiega il presidente di Promocamera Francesco Carboni – abbiamo ritenuto opportuno chiudere lo spazio al pubblico per un giorno per effettuare tutte le verifiche strutturali. Tre elettricisti hanno lavorato sabato fino a notte fonda per sincerarsi che le apparecchiature non avessero subìto danni e già da domenica a fine mattinata abbiamo potuto riconsegnare l’hub all’Ats. Abbiamo in programma degli interventi sulle caditoie – conclude Carboni – per evitare che possa ripresentarsi una situazione come quella di sabato scorso».Oggi proseguiranno intanto i vaccini ai cittadini residenti nel comune di Porto Torres, nati tra il 1947 e il 1951. Dalle 9 alle 11 sono convocati i nati nel 1947, dalle 11 alle 13 i nati nel 1948, dalle 13 alle 15 i nati nel 1949, dalle 15 alle 17 i nati nel 1950 e dalle 17 alle 19 i nati nel 1951. Per evitare attese o assembramenti, l’Ats chiede a tutti di rispettare gli orari indicati. «È proprio questo uno dei motivi delle lunghe file che ogni tanto si creano all’ingresso – racconta una delle guardie giurate in servizio all’interno dell’hub – la mattina ci sono persone che si mettono in fila dalle 6, quando le vaccinazioni iniziano alle 9. Altri prenotati per le 12.30 arrivano anche tre ore prima e in questo modo si creano inevitabilmente gli assembramenti».Il servizio di coordinamento del centro vaccinale alla luce dello stop forzato di un giorno e mezzo lo scorso week end ha riprogrammato gli appuntamenti in questo modo: i cittadini convocati sabato 17 aprile sono riprogrammati per la giornata di venerdì 23 aprile nel rispetto degli orari già indicati e quelli cittadini convocati per domenica 18 aprile sono riprogrammati per la giornata di sabato 24 aprile nel rispetto degli orari già indicati.©RIPRODUZIONE RISERVATA

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome