Coronavirus, è emergenza posti letto nel Nord Sardegna

0
8

Allarme del sindaco di Olbia, polemiche ad Alghero e a Ittiri SASSARI. A Sassari è emergenza posti letto Covid. L’Aou di Sassari, che gestisce le due strutture ospedaliere cittadine – il Santissima Annunziata e le Cliniche universitarie – sta predisponendo la riconversione della Geriatria in reparto Covid per far fronte all’indisponibilità di posti letto registrata negli altri reparti. Attualmente risultano al completo o quasi Pneumologia (20 su 20 disponibili), Oncologia (18 su 18) e Malattie infettive (38 su 40), mentre già sabato i ricoveri in Terapia intensiva avevano superato la metà dei posi disponibili (16 su 30).L’emergenza sembra però riguardare tutto il Nord Sardegna. Tre giorni fa il sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, aveva rivelato che gli ospedali cittadini sono al completo e che si sta provvedendo a trasferire chi deve essere ricoverato a Sassari e Alghero.Ma proprio sulla situazione di Alghero piovono proteste a opera di amministratori ed ex amministratori del territorio. Ieri l’ex sindaco Mario Bruno aveva denunciato su Facebook che «la terapia intensiva dell’ospedale civile di Alghero è piena, ma l’ospedale marino non è in grado di dare alcun supporto» per carenza di personale. Bruno chiede «perché si è smantellato un ospedale, eliminando o depotenziando discipline che funzionavano, se non avevamo i medici per dare supporto continuativo al reparto Covid, per il quale sono previsti 87 posti letto, nel momento che appare di maggior picco in questo territorio».Direttamente collegato a questo è l’allarme sollevato, sempre sui social, dal sindaco di Ittiri, Antonio Sau. «È di adesso la notizia, mai comunicatami ufficialmente, dell’accorpamento per venti giorni a Thiesi della Lungodegenza di Ittiri, così da utilizzare il personale di Ittiri per consentire l’apertura di un reparto Covid ad Alghero», annuncia Sau.«L’amarezza è tanta perché il sacrificio di questa scelta ricade esclusivamente su questo territorio che sta già pagando tanto in termini di disservizio sanitario», lamenta il sindaco. Pur comprendendo che «al momento ci sono ragioni di interesse generale», secondo Sau «il buon senso avrebbe voluto che si utilizzasse la struttura di Ittiri, superiore per dotazioni strutturali, ma il buon senso è scavalcato dai muscoli della politica regionale». (ANSA).

leggi l’articolo su: La nuova Sardegna

#Sassari #lanuovasardegna #cronaca #vivisassari

promo lavazza sassari

RISPONDI

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome